MotoGP 2018 GP Olanda, Marquez: “Oggi ho rischiato di cadere e di farmi davvero male”

Venerdì di alti e bassi, quello di Assen, per Marc Marquez. Il leader del Mondiale, infatti, è passato dal miglior tempo nella PL1, con il crono di 1:34.227, all’ottavo della PL2, beccando un distacco di +0.663 dal connazionale Maverick Vinales, pur senza montare la gomma morbida. Ma la sessione pomeridiana è stata caratterizzata da un altro incredibile salvataggio del pilota spagnolo, che ha evitato una caduta ad alta velocità che poteva avere conseguenze non proprio piacevoli.

Marc Marquez, durante le prove libere del venerdì del Gran Premio d’Olanda 2018, ad Assen (foto da: motogp.com)

Il bilanciamento della moto che utilizziamo in questa stagione non mi aiuta con le gomme nuove, per questo mi capita spesso di dover fare dei salvataggi. Devo dire che stavolta sono stato fortunato a cavarmela, perché in quel punto avrei potuto farmi male e distruggere la moto“, ha raccontato Marc, che poi passa all’analisi del resto della giornata di prove olandesi.

La giornata è andata bene, anche perché, di solito, qui ad Assen soffriamo. Sembra che questo fine settimana sarà piuttosto affollato, dato che sembriamo tutti molto vicini” – ha aggiunto il sei volte Campione del Mondo – “Le due Yamaha vanno molto bene, con una M1 che sembra molto competitiva nelle curve veloci. Anche Dovizioso è forte su questa pista. A dir la verità, mi aspettavo che Rossi e Vinales fossero veloci, ma noi non siamo lontani. E questo è positivo“.

In questi primi due turni ho lavorato tanto in ottica gara e la Michelin mi ha detto che sono uno di quelli che ha consumato meno le gomme finora. Io mi sento in forma e sono convinto di avere un buon passo. E’ per questo che mi sono concentrato sulla distanza di gara“, ha concluso lo spagnolo.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo