MotoGP 2018 GP Germania, Risultati Qualifiche: Marquez beffa Petrucci

Marc Marquez, per il nono anno consecutivo calcolando tutte le classi (sesto in MotoGP) si è preso la pole al Sachsenring (76.esima in carriera). Il pilota del team Honda HRC ha realizzato il nuovo record del circuito tedesco in 1:20.270, beffando un bravissimo Danilo Petrucci, Ducati Pramac, di soli 25 millesimi. Molto vicino anche Jorge Lorenzo, a 57 millesimi dalla pole. Seconda fila per le due Yamaha ufficiali di Maverick Vinales (+0.171) e Valentino Rossi (+0.262), inframmezzate dall’altra Ducati ufficiale di Andrea Dovizioso (+0.174). In terza fila, invece, troviamo Cal Crutchlow, LCR Honda (+0.405), Andrea Iannone, Suzuki (+0.412), ed Alvaro Bautista, Ducati Angel Nieto (+0.430).

Per il sesto anno di fila (nono in tutte le categorie), Marc Marquez partirà in pole al Sachsenring (foto da: motogp.com)

Quarta fila, andando a completare il quadro dei piloti che hanno partecipato alla Q2, con Dani Pedrosa, Honda HRC (+0.561), Alex Rins, Suzuki (+0.577) e Takaaki Nakagami, LCR Honda Idemitsu (+0.688). A seguire, in quinta fila, Johann Zarco (Yamaha Tech 3), Jack Miller (Ducati Pramac) e Pol Espargaro (KTM); in sesta Bradley Smith (KTM), Hafizh Syahrin (Yamaha Tech 3) e Tito Rabat (Ducati Avintia). Settima fila con Aleix Espargaro (Aprilia), titolare del 3° tempo in Q1 ma arretrato di sei posizioni per ‘guida irresponsabile’, dopo esser andato troppo lento in traiettoria in PL4; con lui il compagno di box Scott Redding e Stefan Bradl (Honda Marc VDS). Chiudono in ottava fila Thomas Luthi (Honda Marc VDS), Karel Abraham (Ducati Angel Nieto) e Xavier Simeon (Ducati Avintia).

MOTOGP 2018 GP GERMANIA: CRONACA Q1

Sole e temperature alte per l’avvio delle qualifiche del Sachsenring. Una Q1 resa interessante dalla presenza in primis di Andrea Dovizioso, ma anche con altri papabili al passaggio in Q2, come Johann Zarco, Jack Miller, Aleix Espargaro (che dovrà scontare sei posizioni di penalità in griglia per ‘guida irresponsabile’, sanzione presa in PL4) e Takaaki Nakagami. Il primo crono di riferimento è del nipponico in 1:21.343, migliorato subito da Zarco, in 1:21.306. Il Dovi sale al comando (1:21.286), ma viene scalzato immediatamente dallo spagnolo della Aprilia (1:20.990). Al secondo tentativo, il forlivese si porta a 20 millesimi da Aleix Espargaro, perdendo molto nel T4. A seguire, troviamo Nakagami, Zarco, Smith e Syahrin.

Secondo e decisivo run per decidere i due piloti che passeranno in Q2. Attenzione ancora ad Aleix Espargaro, che ha effettuato il primo run con gomma media all’anteriore. Smith, con la KTM, migliora il tempo ma non la posizione, restando 5° e perdendo un pò di centesimi nel sorpasso a Bradl. Arrivano Zarco e Dovizioso: il francese del Tech 3 sale in 3° posizione a 69 millesimi dalla Aprilia; il pilota della Ducati passa al comando in 1:20.751, migliorando di oltre 2 decimi il tempo fatto segnare qualche secondo prima da Nakagami. Aleix Espargaro si porta a soli 9 millesimi dal nipponico. Bandiera a scacchi: passano in Q2 il Dovi ed un bravissimo Nakagami. Primi eliminati Aleix Espargaro (scatterà 19.esimo), Zarco e Miller.

Classifica e tempi della Q1 del Gran Premio di Germania 2018 (foto da: motogp.com)

MOTOGP 2018 GP GERMANIA: CRONACA Q2

Questi i piloti che parteciperanno alla fase decisiva delle qualifiche del Gran Premio di Germania 2018: per la Ducati ci saranno Andrea Dovizioso, Jorge Lorenzo, Danilo Petrucci ed Alvaro Bautista; per la Honda, invece, Marc Marquez, Dani Pedrosa, Cal Crutchlow e Takaaki Nakagami; per la Yamaha Valentino Rossi e Maverick Vinales; per la Suzuki, infine, Andrea Iannone ed Alex Rins. Si comincia e, ovviamente, attenzione a Marc Marquez, il grande favorito. Il catalano passa per la prima volta sul traguardo in 1:20.953. Petrucci si porta al 2° posto (+0.095), seguito da Crutchlow e Rossi. Lorenzo sta però andando fortissimo, e disintegra il tempo del connazionale: 1:20.443 per il Martillo. Vinales è 2° davanti a Rins, ma Marquez si porta in 2° posizione, a quasi due decimi.

Mentre Valentino è 6°, Vinales accende dei caschi rossi e passa sul traguardo in 1:20.441, appena due millesimi meglio di Jorge Lorenzo. Manca ancora all’appello Dovizioso: 1:20.890 per lui, ed è 6°. A metà sessione, Vinales guida su Lorenzo, Marquez, Crutchlow, Rins, Dovi, Rossi, Petrucci, Nakagami, Iannone, Pedrosa e Bautista. Secondo run per il Cabroncito, mentre gli altri big aspettano un pò di più prima di tornare sul tracciato. Arriva sul traguardo Marquez, in 1:20.530, 3° ad 89 millesimi da Vinales. Ecco che anche gli altri lasciano il box, in primis Lorenzo, Rossi e Pedrosa. Si comincia con settori rossi per Jorge ed anche per Danilo Petrucci, mentre Marquez parte per il suo terzo time-attack.

Occhio a Jorge, che passa al comando (1:20.327); ma solo per un istante, visto che il Petrux, subito alle sue spalle, lo batte in 1:20.295, per ora anche record del circuito tedesco. Arriva anche la terza Ducati ufficiale del Dovi: 1:20.673 per il forlivese, al momento 5°, dietro a Marquez e davanti a Crutchlow. Casco rosso al T1 anche per Marquez, e sembra migliorarsi anche Rossi. Valentino è 5°, mentre Marquez è 2°, a soli 14 millesimi da Petrucci, con tanto di salvataggio (solito) in curva 3. Ultimi secondi della Q2. Attenzione a Marquez, casco rosso al T3. Sul traguardo, lo spagnolo si prende la pole in 1:20.270, con 25 millesimi di margine su Petrucci. Cade Bautista, Lorenzo in prima fila, seguito da Vinales, Dovizioso e Rossi in seconda. Iannone 8°.

Classifica e tempi della Q2 del Gran Premio di Germania 2018 (foto da: motogp.com)

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo