Milan-Spal 2-1: finalmente Higuain

Milan-Spal 2-1: i rossoneri tornano al successo grazie al gol di Higuain, che si sblocca dopo 2 mesi di digiuno. Prova “gagliarda” come l’ha definita Gattuso, che si è affidato a senatori come Zapata e Abate, preferiti a Musacchio e Calabria. Adesso il quarto posto dista 1 punto ed alla ripresa l’obbligo è quello di sorpassare la Lazio. Nota negativa l’espulsione di Suso, che salterà sa finale di Supercoppa contro la Juventus

Gattuso salva la panchina ed il Milan torna attaccato al quarto posto. La sensazione è che la sfida per la Champions sarà durissima e si arriverà fino a maggio con tutto in sospeso, perchè Roma, Atalanta, Sampdoria, Milan e Lazio sono davvero vicinissime adesso. 

La panchina di Ringhio era più che traballante e solamente una vittoria poteva rasserenare gli animi. Eppure la partita era iniziata in salita, con il gol annullato a Romagnoli e la rete di Petagna, deviata dallo stesso capitano rossonero, alla prima sortita offensiva dei ferraresi. 

milan-spal

Castillejo nel primo tempo è stato fondamentale per scuotere i compagni e da lui sono arrivare le giocate capaci di scardinare la resistenza degli ospiti, compreso il gol dell’1-1.

Il Milan è stato bravo a non buttarsi giù, a schiacciare gli avversari ed a chiuderli nella propria metà campo, chiudendo il primo tempo in forcing ed iniziando il secondo allo stesso modo. 

Calabria e Cutrone, appena entrati, hanno dato una dose di adrenalina, che ha portato immediatamente alla rete emozionante di Higuain: tutto lo stadio ha urlato il suo nome, Pipa, in lacrime, ha abbracciato tutti i compagni ed ha stretto forte a se Gattuso, che ha sempre creduto il lui. 

L’ambiente Milan si augura vivamente che sia la volta buona che inizi a carburare senza più fermarsi, perchè la fase cruciale della stagione inizierà a breve e serve un Higuain in formato stellare per raggiungere grandi obiettivi.