Milan, slitta closing Fininvest-Sino Europe Sports: è ufficiale

E’ Galliani ad annunciare l’esito della trattativa tra Fininvest e Sino Europe Sports: salta il closing, che viene slittato a data da destinarsi 

Il closing è saltato, ancora. Ora è anche ufficiale, dopo le tante voci dei giorni scorsi e i problemi legati allo sfilamento di un paio di investitori, che hanno lasciato la cordata Sino Europe Sports privo di 180 milioni di euro per chiudere l’acquisto del Milan nei tempi previsti, come da accordi con Fininvest

Andiamo con ordine. Nei giorni scorsi, proprio quando sembrava che tutto procedesse per il meglio, con tanto di invito ai giornalisti cinesi per accreditarli alla conferenza stampa indetta per sabato 4 marzo e un incontro con il Sindaco di Milano, la China Construction Bank e un investitore ancora anonimo hanno deciso di congelare le loro quote di 80 e 100 milioni di euro, a causa delle difficoltà per il reperimento delle autorizzazioni da parte del Governo di Pechino

Così, nell’incontro tra gli advisor delle due parti, Sino Europe Sports ha presentato una proposta che non è piaciuta certamente a Fininvest, che vedeva Yonghong Li come unico proprietario del Milan e diversi “finanziatori”, come Haixia Capital e China Huarong Asset Management, pronti a diventare soci, quindi “investitori”, solo nei prossimi mesi, anche perché, una volta risolto il closing, si sarebbero utilizzati shareolder loan, i prestiti degli azionisti, in questo caso inizialmente a tasso zero, per la gestione della società e, allo stesso tempo, finanziare il mercato. 

La giornata, poi, è iniziata davvero nel peggiore dei modi possibili. Prima di tutte le indiscrezioni. Infatti, dalla Cina avevano rilanciato la notizia secondo cui Li sarebbe stato al centro di una truffa ai danni di 18 mila risparmiatori ed investitori sull’agricoltura sostenibile da 100 milioni di euro negli anni ’90 con la società Sanda Zhuangyuan, a conduzione familiare, con i fratelli addirittura latitanti dal 2004. 

Inoltre, nel maggio 2015 sempre Li con la Long Gu International avrebbe inscenato a Canton la firma di un memorandum di intesa tra Thailandia e Cina per realizzare un canale artificiale del valore di 85 miliardi di dollari, smentito ovviamente da entrambi i governi. 

Non solo, però, un quadro estremamente negativo e politicamente non corretto del volto di Sino Europe Sports, ma addirittura possibili nuove proposte da parte di altre cordate. Infatti, oltre alle continue voci su un ritorno delle cordate della coppia formata da Sal GalatiotoNicholas Gancikoff e di quella di Mr. Bee Taechaubol, anche un’offerta da parte di una cordata tutta italiana da 200 milioni di euro, probabilmente guidata da Giovanni Ferrero, per entrare in società con una quota forse pari al 50%. 

Poi, la famosa assemblea del CdA, dove, ovviamente, c’è stato l’annuncio dell’attuale ad Adriano Galliani sul closing saltato e l’attacco dei piccoli azionisti, guidati dall’avvocato Giuseppe La Scala, che hanno chiesto chiarezza, non solo per se stessi, ma per i tifosi, inneggiando all’inadeguatezza di Sino Europe Sports e al disinteresse di Fininvest per il futuro del Milan, visto che sarà un’operazione da circa 1 miliardo di euro, tra i 520 milioni per l’acquisto del 99,93% delle quote azionarie, i 200 milioni di euro di debiti da appianare, i 100 milioni di euro di gestione della società per questa stagione e gli altri 350 milioni di euro da investire sul mercato nei prossimi tre anni, di cui 150 milioni quest’estate, come da precontratto. 

Ormai, manca solo il comunicato ufficiale congiunto di Fininvest e Sino Europe Sports, nel quale sarà pubblicamente annunciato anche il nuovo termine per la chiusura della cessione del Milan alla cordata cinese, che dovrebbe essere tra il 31 marzo e il 10 aprile, probabilmente con il pagamento di un’altra caparra da 100 milioni di euro da pagare entro il 10 marzo, che conferma l’acquisto dei rossoneri a rate da parte dei cinesi. 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Benito Letizia

Informazioni sull'autore
Direttore di Stadiosport. Giornalista Pubblicista, Laureato in Lettere Moderne e Filologia Moderna presso l’Università Federico II di Napoli. "Il calcio è vita".
Tutti i post di Benito Letizia