Milan: Piatek prende la 9. Futuro Donnarumma: contatti con Raiola per il rinnovo del contratto

Piatek sfida la “maledizione della maglia numero 9” e cambia numero. L’annuncio arriva proprio dalla società rossonera in occasione della presentazione della terza maglia del Milan per la stagione 2019/2020. Nel frattempo nuovi sviluppi sul futuro di Donnarumma. Si media con Raiola per il rinnovo di contratto

La personalità a Piatek non manca di certo. Incurante della “maledizione della maglia numero 9” del Milan, che dopo Pippo Inzaghi ha visto fallire tutti gli attaccanti rossoneri che l’hanno indossata, voleva prenderla già a gennaio, nel momento del suo arrivo a Milanello. 
La società gli disse senza mezzi termini qualcosa del genere: “devi guadagnarla sul campo, poi sarà tua”. 

piatek

Il polacco ha chiuso la seconda parte della scorsa stagione con 11 reti realizzate tra Campionato e Coppa Italia, integrandosi subito alla perfezione. Adesso la maglia numero 9 è sua e chissà che finalmente non possa spezzarsi la maledizione.

Sul fronte Donnarumma importanti sviluppi: il ragazzo vuole rimanere e dopo “l’accordo” tra Milan e Uefa per l’esclusione dei rossoneri dall’Europa League non c’è più urgenza impellente di vendere.
Il classe 1999 dovrebbe rimanere dunque a Milanello, salvo sorprese. 
Ecco allora che la società sta lavorando per prolungare il contratto dal 2021 al 2022, ma la prima offerta (spalmare gli attuali 6 milioni di ingaggio in un anno in più di contratto) dei dirigenti rossoneri, come prevedibile, è stata rifiutata da Raiola
La volontà di trovare un punto di incontro pare però chiara e presto potrebbe esserci la fumata bianca. 

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gabriele Arcifera

Informazioni sull'autore
Vivo a Roma e sono laureto in Scienze politiche e relazioni internazionali alla Sapienza. Amo il calcio e la mia passione mi spinge a mettermi quotidianamente alla prova con un solo sogno nel cassetto: diventare un grande giornalista sportivo.
Tutti i post di Gabriele Arcifera