Ufficiale, addio Yonghong Li: Milan è di Elliott di Singer

La cessione del Milan al fondo Elliott ha ricevuto l’ufficialità in queste ultime ore.

Dopo solo poco più di un anno è terminata l’era cinese nel club rossonero. Yonghong Li è stato ufficialmente defenstrato dalla maggioranza del club. Ora le sue quote passano in mano al fondo Elliott, gestito da Paul Singer, che ha intenzione di riportare lustro al club di via Aldo Rossi.

La proprietà e il controllo della holding che detiene la maggioranza del capitale è finita in mano alla societ americana. Il trasferimento è avvenuto a seguito di mancati adempimenti del precedente proprietario del Milan. Ora la società statunitense ha in mente una visione più chiara e volta a creare una stabilità finanziaria di lungo periodo. 

Bisogna cominciare dalla base, assicurarsi quindi che il club riceva il giusto sostegno economico. Poi occorrerà condurre un modello di operazione che rientri nei paramentri del Fair Play Finanziario

La proprietà di un’istitituzione così importante, che ha vinto molti trofei in passato, un marchio molto famoso in tutto il mondo. Per prima cosa vuole apportare una cifra pari a 50 milioni di euro per iniziare il procedimento di stabilizzazione delle sue finanze.

Poi ci vorranno ulteriori fondi per far crescere il Milan, per portarlo nell’elite dei club europei. La squadra rossonera deve poter lottare per la massima competizione europea, oltre al campionato nazionale.

La sua storia, il suo orgoglio non devono venire meno. Bisogna costruire un nuovo gruppo di giocatori, osservare ciò che offre il mercato nel mondo intero. Saper agire tempestivamente per bruciare sul nascere le eventuali concorrenze per i migliori prospetti. Rendere orgogliosi i propri tifosi, farli tornare in massa allo stadio per tifare un gruppo che ha l’ambizione di tornare grande. Tutti obiettivi che sono difficili, ma che nello stesso tempo stimolano le capacità della società americana. 

Un’avventura nuova ed intrigante che non vorrà farsi sfuggire.

Lorenzo Carrega

Informazioni sull'autore
Giornalista Pubblicista. Esperienze in ambito giornalistico locale, non solo di sport, ma anche di cultura e tempo libero. La scrittura è la mia passione
Tutti i post di Lorenzo Carrega