Milan: 0,7% con l’azionariato popolare, Ross sonda Elliott per acquistare il club da Yonghong Li

L’associazione “Milanisti 1899”, detentrice dello 0.7% del Milan con 28.553 azioni, si è detta disponibile a cedere azioni ai tifosi rossoneri, a fronte dell’impegno di sottoscrivere una quota associativa. Nel frattempo, per l’acquisto del club, starebbe sondando il terreno il miliardario americano Ross, proprietario dei Miami Dolphins

Da questo momento per i tifosi rossoneri sarà possibile diventare azionisti del Milan: l’associazione “Milanisti 1899“, ovvero il principale tra i soci di minoranza con 28.553 azioni che valgono lo 0,7%, si è detta disposta a cedere a titolo gratuito azioni a sostenitori la cui fede sia comprovata, in cambio dell’impegno di sottoscrivere una quota associativa secondo le seguenti modalità:
-10 azioni a fronte di una quota associativa di 300 euro il primo anno e 50 per i successivi.
-100 azioni a fronte di una quota associativa di 1.000 euro, il primo anno e 250 i successivi 4 anni.

ross

Nel frattempo, ci sono nuovi sviluppi sulla vicenda legata al proprietario del Milan del futuro. Con Yonghong Li sempre più vicino all’uscita dal club, si starebbe approcciando ad Elliott il 78enne miliardario americano Ross, ovvero il proprietario dei Miami Dolphins che ha fatto le sue fortune sul campo immobiliare e il cui patrimonio stimato si aggirerebbe intorno ai 7,4 miliardi di dollari. Ross è l’ideatore dell’ICC, International Champions Cup estiva che si gioca tra gli Stati Uniti, Singapore e la Cina.