Liverpool, solo 2° posto per Klopp in Premier League

Con l’ultima giornata giocata ieri, la Premier League ha emesso i suoi verdetti: al Liverpool non basta la vittoria contro il Wolverhampton per conquistare il titolo.

I 97 punti conquistati, frutto di 30 vittorie e 7 pareggi non bastano alla squadra di Klopp per avere la meglio su un agguerrito Manchester City che vince a Brighton e conquista il sesto titolo della sua storia

Il gol di Mané e il contemporaneo vantaggio del Brighton ad opera di Murray fa gioire Anfield, ma il pareggio istantaneo di Aguero smorza subito ogni tipo di entusiasmo.

Entusiasmo che cala del tutto quando i Citizens al 36° minuto ribaltano il risultato con Laporte che sale in cielo e spedisce la palla alle spalle di Ryan.

I secondi tempi vedono entrambe le squadre amministrare i rispettivi i vantaggi con il Liverpool che spera nel pareggio del Brighton.

Pareggio che non arriverà mai visto che prima Mahrez, al 63°, e poi Gundogan 9 minuti dopo, arrotondano ancora di più il vantaggio della squadra di Guardiola

Mané all’81° minuto raddoppia per i Reds, ma ormai non c’è più niente da fare; il Manchester City vince, con un punto di vantaggio sulla squadra di Klopp , il sesto titolo della sua storia (il secondo consecutivo).

Al Liverpool resta l’amarezza di non aver portato a casa, nonostante i 97 punti ottenuti, una Premier League che manca ormai dalla stagione  1989-1990. 

Se non altro Klopp potrà “consolarsi” con la finale di Champions League del prossimo 1° giugno contro il Tottenham.

I Reds, dopo il disastro di Karius dello scorso anno, puntano chiaramente alla coppa dalle grandi orecchie mancante dalle bacheche del club , da ormai 14 anni (dalla finale di Istanbul contro il Milan del 2005).

La conquista della Champions League darebbe infatti un senso sicuramente concreto alla stagione “amara” del Liverpool

 

 

 

 

 

 

 

Nicola Patrissi

Informazioni sull'autore
"Non è tanto chi sei, quanto quello che fai che ti qualifica". Giornalista pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Basilicata. Laureato in Lettere Moderne. Amo la scrittura, la fotografia e il calcio.
Tutti i post di Nicola Patrissi