Leicester campione d’Inghilterra: Ranieri vince la Premier

Premier League, i Foxes di Ranieri conquistano il campionato inglese per la prima volta nella storia

leicester-inghilterra-campione-premier-league-ranieri

Ora è davvero ufficiale, il sogno non è più solo un sogno: il Leicester di Claudio Ranieri è campione d’Inghilterra e può finalmente festeggiare la vittoria del primo, storico e sensazionale titolo. Fatale è stato per l’inseguitrice Tottenham il pareggio con il Chelsea per 2-2 a Stamford Bridge, ma poco importa ora: la festa nella piccola-grande città può iniziare.

Queste le parole di Ranieri intervistato dopo la partita dei Blues a caldo sulla vittoria del titolo:

Più che una dedica vorrei dire che ho sempre pensato che prima o poi lo scudetto lo avrei vinto. Sono lo stesso uomo mandato via dalla Grecia. L’unica dedica che posso fare a tutti quanti è dirgli di crederci, provateci non solo nel calcio ma in tutti i campi della vita. Il gol di Hazard? Sono saltato, è normale. Il futuro? Resto a Leicester, è stato un anno incredibile.

E’ un giorno leggendario per il Leicester, scampato la passata stagione alla fatidica retrocessione ed ora sul tetto del campionato forse più bello ma certamente più ricco del mondo, quello che consacra i grandi campioni e che, questa volta, vede sul trono una formazione guidata da bomber Vardy e da tutti i suoi compagni che hanno scritto una delle pagine più belle della storia del calcio.

Una favola, quella dei Foxes, tifata, ammirata e sostenuta da tutta Europa, Italia in primis, come dimostrano le numerose pagine ed altrettanti messaggi di sostegno e gioia di tutti, a cominciare dal presidente del Consiglio Matteo Renzi che più volte ha dedicato tweet a questa cittadina il cui capo, metaforico s’intende, è un italiano.

Già, proprio quel Claudio Ranieri che nel Belpaese non era mai stato particolarmente amato, nonostante avesse comunque fatto ottimi risultati con la Juventus (secondo posto) e con la Roma, senza mai vincere nulla di particolarmente rilevante divenendo, secondo José Mourinho, l’eterno secondo. La sua carriera, dopo la fallimentare esperienza alla guida della nazionale della Grecia, in crisi come il paese che rappresenta, sembrava al capolinea. Poi la svolta: a sorpresa il piccolo Leicester gli chiede di salvarsi e niente più.

Esatto, proprio quella salvezza che solo un anno fa era arrivata per un soffio e che ora, sfruttando anche (dobbiamo dirlo) le disgrazie delle big inglesi per eccellenza come Manchester United, Liverpool e Chelsea, quelle che possono permettersi campagne acquisti faraoniche ed ingaggi stellari, è riuscita a metterle in fila tutte quante. Una cavalcata trionfale su tutte, a cominciare dalle avversarie di quest’anno come Manchester City, Arsenal ed, infine, Tottenham.

Un vero e proprio capolavoro sportivo, ma non si può parlare certo di miracolo: perchè quel capocannoniere con 22 gol all’attivo di nome Jamie Vardy, uno che fino a quattro anni fa giocata nella Conference League, l’equivalente dell’Eccellenza italiana, ha lavorato tanto così come tutti gli altri sotto il profilo atletico, tattico e tecnico.

Questa volta ha vinto il cuore, la voglia di fare ed il sacrificio, come quello che l’uomo simbolo della squadra faceva quando lavorava in fabbrica con turni massacranti e tutto il resto: si è preso la rivincita sulla vita, così come ha fatto N’Golo Kanté, il centrocampista tutto cuore e polmoni al quale era stato detto che, a causa della scarsa tecnica, non avrebbe fatto molta strada; o come Riyad Mahrez, sul quale si diceva che con quel fisico gracile non avrebbe potuto sfondare ed invece ora è miglior giocatore della Premier League.

Invece eccoli qua, sul tetto d’Inghilterra come dei veri Lord, anche se di stirpe reale non sono. Ora la festa, dicevamo poco fa, può iniziare con birra a fiumi e tanta, tantissima gioia.

A complimentarsi per l’impresa anche un grandissimo del calcio, ossia Carlo Ancelotti:

Quella del Leicester è una bellissima favola. L’anno scorso rischiava di retrocedere, quest’anno ha vinto il campionato. Tutte le squadre inglesi sono crollate e il mondo intero tifa per loro.

Il Leicester è campione d’Inghilterra: i Foxes ora entrano nella storia e l’anno prossimo sarà Champions League.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€