Lecce-Napoli 1-4, voti e pagelle: Llorente super, finalmente Fabian Ruiz

Lecce-Napoli 1-4. È questo il risultato maturato ieri al Via del Mare di Lecce dove il Napoli di Carlo Ancelotti ha letteralmente annientato i padroni di casa giallorossi guidati da Fabio Liverani

Partita senza storia che ha visto i partenopei dominare in lungo e in largo contro un squadra, quella salentina, che dopo la bella vittoria di lunedì scorso contro il Torino non ha saputo arginare la comunque più forte squadra di Ancelotti.

Sugli scudi sicuramente Fernando Llorente che dopo il gol al Liverpool martedì scorso si è ripetuto in terra salentina con una doppietta. Gol su rigore per Lorenzo Insigne che sbaglia il primo tentativo, ma non il secondo.  Gioia del gol anche per Fabian Ruiz che gonfia la rete di Gabriel con un bel tiro a giro di sinistro. Gol della bandiera, per il Lecce, messo a segno da Mancosu su calcio di rigore.  

Lecce-Napoli,  voti e pagelle

Lecce-Napoli , voti e pagelle: migliori e peggiori

MIGLIORI LECCE 

Gabriel 6,5: in una partita in cui una squadra che deve salvarsi affronta una che lotta per il titolo è quasi sempre scontato che il migliore in campo sia il portiere. L’estremo difensore dei pugliesi fa infatti quel che può, para anche un rigore che però viene giustamente ripetuto e infine non può nulla sui gol di Fabian Ruiz e sul secondo di Fernando Llorenze. Migliore in campo per il Lecce

Rossettini 6: insieme al capitano, Mancosu, il difensore padovano è l’unico giocatore di movimento a salvarsi. Nei 4 gol del Napoli la colpa non è mai la sua, anzi gioca una buona prova che tuttavia non permette ai suoi di evitare la sconfitta. Bene, ma non benissimo. 

Mancosu 6,5: il capitano dei salentini è forse l’unico della sua squadra a credere di poter far male al Napoli. Mantiene infatti viva l’azione che poi porterà al rigore che lui stesso trasformerà. Secondo gol consecutivo dopo quello al Torino. Ultimo a morire. 

PEGGIORI LECCE 

Rispoli 5: Lecce-Napoli non è proprio la partita dell’esperto difensore campano che non è esente da responsabilità sul primo gol di Llorente. Soffre le discese di Ghoulam e infatti Liverani lo toglie perché capisce che non è la sua giornata. Andrà meglio la prossima.

Tachtsidis 4,5: il centrocampista greco è sempre assente nella manovra dei leccesi. Lento e prevedibile non entra mai in partita. Viene sostituito alla fine del primo tempo. Male, a tratti malissimo. 

Falco 5,5: meno propositivo del solito, l’attaccante salentino paga probabilmente la grande fisicità dei difensori napoletani che lo arginano tranquillamente non lasciandogli praticamente mai la possibilità di mettere in mostra il suo talento.  Rimandato. 

MIGLIORI NAPOLI 

Fernando Llorente 7,5: dopo la bella prova in Champions contro il Liverpool, il Re Leone gioca un’altra ottima partita. Segna due gol e contribuisce all’assegnazione del rigore che poi Insigne trasformerà. 3 gol in due partite e palma di migliore in campo portata a casa con merito. Al posto giusto al momento giusto. 

Fabian Ruiz 7:  anche lui, come nella sfida contro i Reds di Kloop, sfodera una prova sontuosa. È sempre al centro dell’azione e si toglie anche la soddisfazione di segnare un gol fantastico sul quale Gabriel non può nulla. Sempre così, Fabian. 

Insigne 6,5: a volte un po’ troppo superficiale, perde anche qualche pallone, però quando decide che è il momento di fare sul serio, Lorenzo il Magnifico non sbaglia un colpo. Tecnicamente è indiscutibile, serve solo più continuità. Segna il temporaneo 0-2 per il suo Napoli su calcio di rigore. 

In una prova perfetta come quella di ieri, viene invece difficile trovare dei giocatori azzurri inseribili nella lista dei peggiori in campo. Gli unici che potremmo menzionare sono Ospina ed Elmas che in qualche occasione non sono stati perfetti, ma la loro prova in Lecce-Napoli è comunque al di sopra della sufficienza. 

 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Nicola Patrissi

Informazioni sull'autore
Maturità scientifica. Laurea in Lettere e Filosofia (Indirizzo moderno). Appassionato di scrittura, fotografia e calcio.
Tutti i post di Nicola Patrissi