Lazio-Inter 1-3, voti e pagelle: Andreolli impeccabile, bene Santon e Eder

L’Inter torna alla vittoria in casa della Lazio, ma non basta per il sesto posto.

La squadra di Vecchi ha dato una buona prova all’Olimpico contro una Lazio insolitamente brutta, ma è un risultato che serve solo per il morale perché il sesto posto è del Milan. Le buone notizie arrivano dall’orgoglio e dall’attaccamento alla maglia di alcuni dei protagonisti della vittoria: su tutti Marco Andreolli, autore anche di uno dei tre gol neroazzurri. Ottima partita anche di Santon e di Eder.

Nella Lazio non bastano i lampi di Felipe Anderson e Keita: la squadra di Inzaghi è apparsa scarica e nervosa, come testimoniato dai due cartellini rossi rimediati da Keita e Lulic.

 

LAZIO-INTER 1-3 

MARCATORI: Keita (L) su rigore al 18’, Andreolli (I) al 31’, Hoedt (L) autogol al 37’ p.t.; Eder (I) al 29’ s.t.

LAZIO (3-5-2): Vargic 6; Wallace 5, De Vrij 6,5 (dal 14’ s.t. Basta 5,5), Hoedt 4,5; Felipe Anderson 6,5 (dal 33’ s.t. Crecco s.v.), Milinkovic-Savic 5,5, Biglia 6, Luis Alberto 5,5 (dal 22’ s.t. Lombardi 5,5), Lulic 5; Immobile 5, Keita 6,5 (A disposizione: Adamonis, Borrelli, Bastos, Patric, Petro, Murgia, Cardoselli, Tounkara, Rossi). Allenatore: Simone Inzaghi 6.

INTER (4-2-3-1): Handanovic 6,5; D’Ambrosio 6, Andreolli 7,5, Murillo 4 (dal 23’ p.t. Santon 7), Nagatomo 6; Medel 6 (dal 41’ s.t. Banega s.v.), Gagliardini 6; Candreva 6,5, Brozovic 6, Perisic 6; Eder 7 (dal 36’ s.t. Pinamonti s.v.) (A disposizione: Carrizo, Radu, Sainsbury, Vanheusden, Yao, Biabiany, Joao Mario, Palacio, Gabigol). Allenatore: Vecchi 6,5.

ARBITRO: Di Bello di Brindisi.

NOTE: espulsi Keita al 21’ s.t. (per doppia ammonizione) e Lulic al 33’ s.t. (per doppia ammonizione). Ammoniti Hoedt e Lombardi (L), Murillo ed Eder (I). 

 

I migliori:

Andreolli 7,5: partita perfetta. Attento, concentrato, grande personalità. Il gol (anche molto bello) è un premio meritato per un professionista serio e umile, mai fuori posto, sempre bravo a farsi trovare pronto quando chiamato in causa. L’Inter ha bisogno di ripartire da uomini così.

Santon 7: è stata la serata degli italiani e dei ragazzi cresciuti nel vivaio neroazzurro. Partita ottima sotto tutti i punti di vista. Ha trovato pochissimo spazio in stagione, probabilmente meritava di più.

Eder 7: ancora una volta è tra i migliori in campo, in un finale di stagione che vede l’ex Sampdoria tra i più positivi dell’Inter, per impegno e dedizione. Fa impazzire Hoedt e trova un gol meritato.

 

I peggiori:

Murillo 4: neanche mezz’ora di gioco perché si infortuna, ma fa in tempo a concedere ingenuamente un rigore per la Lazio. Ennesima serata disastrosa.

Hoedt 4,5: in totale confusione. Clamoroso il suo autogol, in costante sofferenza sugli attacchi dell’Inter e in particolar modo di Eder.

Immobile 5: escluso per la traversa colpita, un fantasma, annullato da Andreolli.