Lazio-Apollon Limassol 2-1: vittoria biancoceleste con un finale da brividi

I biancocelesti di mister Inzaghi vincono all’esordio europeo contro la formazione cipriota, soffrendo un pò nei minuti finali.

Buona la prima anche per la Lazio di Simone Inzaghi, che all’Olimpico piega per 2-1 i ciprioti del’Apollon Limassol. Il girone dei biancocelesti è certamente non semplice se consideriamo le altre due avversarie, Marsiglia e Eintracht Francoforte, ma la formazione del tecnico piacentino ha dimostrato che può giocarsi tranquillamente alla pari la qualificazione ai sedicesimi. La gara di ieri ha visto una buona Lazio in avvio, composta  dal primo minuto da soli tre titolari rispetto alla formazione scesa sul campo di Empoli. 

Il goal che ha permesso di sbloccare il match è arrivato nel primo quarto d’ora, grazie a Luis Alberto su assist di  Caicedo, il quale con una giocata di tacco ha servito lo spagnolo per l’1-0. Nel primo tempo è la Lazio ad avere le migliori occasioni da rete, i ciprioti però si rendono pericolosi solo dopo la mezzora, per fortuna che c’era Acerbi, protagonista di un’ottima prestazione, riesce a risolvere il tutto. Nella ripresa l’Apollon cambia qualcosa per cercare di recuperare lo svantaggio, riuscendodi conseguenza a sfiorare il pareggio. A questo punto Inzaghi corre ai ripari con l’ingresso di Immobile per potenziare il gioco offensivo della sua squadra. L’Apollon continua comunque a creare senza però trovare la rete, a differenza della Lazio che trova al 38′ il raddoppio dal dischetto con il neo entrato Immobile.

Sul 2-0, la gara sembrerebbe al sicuro per la formazione biancoceleste, che però non fa i conti con la tenacia degli ospiti, bravi a crederci sempre e ad essere premiati nei minuti finali dalla rete di Zelaya, nata da una mischia in area.  Una gara che si sarebbe potuta amministrare con tranquillità, si è rischiato che potesse essere compromessa, ma alla fine Immobile e compagni portano tre punti preziosi a casa, condividendo il primato insieme ai tedeschi dell’Eintracht, vittoriosi in rimonta a Marsiglia.