Juventus-Milan 3-1, dichiarazioni post-partita di Gattuso: “Sconfitta che brucia”

E’ un Gattuso profondamente arrabbiato per la sconfitta quello presentatosi ai microfoni dopo la sconfitta per 3-1 rimediata nel fortino della Juventus. Arrabbiato per il risultato, ovviamente: “Ci teniamo di buono la prestazione, perché il risultato è un po’ bugiardo: questa partita assomiglia un po’ a quella di Londra, ma nonostante la sconfitta torniamo da Torino convinti delle nostre idee. Anche se negli almanacchi rimarrà la sconfitta per 3-1 e questo mi brucia. E deve bruciare a tutti, perché solo così riusciremo ad alzare l’asticella“.

Nonostante un’ora e più di pressing da parte dei rossoneri, i bianconeri l’hanno spuntata nel finale. Sintomo, questo, di una profonda differenza tecnica tra le due squadre: “Risultato bugiardo, ma il gap con i bianconeri c’è, siamo ancora lontani. Sono praticamente perfetti, ma la nostra prestazione è stata ottima: dobbiamo solo pensare a migliorare. In questo momento, con la qualità dei giocatori che ho, di cui sono contento. Ora dobbiamo pensare a recuperare le energie e poi penseremo a mercoledì: fino a poco tempo fa la Champions era una chimera irraggiungibile, vedremo cosa succederà nel derby. In questo momento l’Inter sta bene, ma anche noi cercheremo di prepararla al meglio”.

Un’ultima battuta è stata dedicata ad André Silva, che ieri sera è partito dall’inizio e ha mancato un gol da pochi passi: “Mi ha soddisfatto, è stato brillante. Ho visto meglio lui e Kalinic rispetto a Cutrone in allenamento, ma non è mica una bocciatura quella nei confronti di Patrick: è stata solo una scelta tecnica“.

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 34 anni e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureato in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana