Juventus-Manchester United 1-2, dichiarazioni post-partita di Allegri:”Regaliamo troppe punizioni e non chiudiamo le partite”

Una partita incredibile quella che si è vista all’Allianz Stadium. Una Juventus che domina la partita per un’ora abbondante e per quindici minuti finali in cui lascia due calci piazzati subisce due reti che la condannano alla sconfitta.

Sono sensazioni amare, dure da digerire. In una parola, questo è il calcio, la sua parte bella ed anche un po’ingiusta. Il pallone rotola e non sempre nella direzione giusta.

Le parole di Allegri al termine del match disputato all’Allianz Stadium stabiliscono questa sentenza:

«Questo è il calcio, ci sono partite in cui meriti di vincere, la squadra ha giocato bene ma abbiamo sbagliato un sacco di gol. Fellaini e Rashford ci hanno creato un sacco di problemi, loro sono stati bravi a concretizzare le azioni su palla inattiva. Dispiace, ma siamo ancora al primo posto e dobbiamo rialzarci in vista della partita con il Milan. Devi fare un gol più degli altri, magari non prenderne. Bisogna fare tesoro di questa sconfitta»

Ha rincarato la dose, sottolineando la buona prestazione della squadra, così come i difetti in fase difensiva. Su questo aspetto il tecnico livornese dovrà fare molto lavoro:

“(…)ha fatto una buona partita come tutti ma finché l’arbitro non fischia non hai vinto. Gli avversari hanno qualità importanti, non possiamo pensare che la Juve non prenda mai gol, gli unici problemi che potevamo avere erano sulle palle inattive, noi regaliamo troppe punizioni e su questo dobbiamo migliorare. Sapevamo della difficoltà della partita(…)”

Allegri dovrà intervenire sulla capacità di essere più incisivi in fase realizzativa. Bisogna diventare capaci di “ammazzare” le partite, chiuderle e non lasciare speranze agli avversari. 

Lorenzo Carrega

Informazioni sull'autore
Giornalista Pubblicista. Esperienze in ambito giornalistico locale, non solo di sport, ma anche di cultura e tempo libero. La scrittura è la mia passione
Tutti i post di Lorenzo Carrega