Italia Under 21: Donnarumma dice sì per gli Europei

Donnarumma dice si. Non al rinnovo con il Milan, per il momento, ma alla Nazionale Under 21. Il giovane portiere rossonero ha deciso di prendere parte agli Europei di categoria, dopo aver parlato  con il team manager della Nazionale Maggiore, Gabrielle Oriali. Una buona notizia, certamente, per il commissario tecnico dell’Under 21, Gigi di Biagio.

La presenza in porta di Donnarumma, infatti, rafforzerà di molto una Nazionale già molto forte, che si presenta come una della favorite per la vittoria finale. Questa scelta, però, impedirà al portiere rossonero di sostenere gli esami di maturità, che si terranno il 21, 22, 26 giugno. Un sacrificio che Donnarumma spera sia ripagato con la vittoria dell’Europeo.

Oltre a lui, Di Biagio potrà contare su giocatori con Berardi, Bernardeschi, Conti, Pellegrini, Benassi, Petagna, milanisti Locatelli e Calabria. Ancora in dubbio l’impiego di Rugani e di Marco Verratti. Nelle prossime ore si scioglieranno i vari dubbi sulla possibile convocazione del centrocampista del Paris Saint German.

Gianluigi Donnarumma  (fotografo: Fabrizio Forte)

Il Milan sosterrà Donnarumma, come già detto nei giorni precedenti, nella sua scelta di giocare con la nazionale Under 21. Scelta che non è stata fatta invece dal Napoli che decise a suo tempo di non concedere a Milik e Zielinski di giocare con la nazionale Under 21 della Polonia appunto gli Europei.

Una stagione che quindi proseguirà per Donnarumma che, dopo un campionato logorante ma ricco di soddisfazioni, difenderà la porta dell’Under 21. Il secondo portiere sarà Gollini, estremo difensore dell’Atalanta, che ha fatto la riserva di Berisha per buona parte della stagione appena conclusa.

Dopo la Supercoppa Italiana conquistata contro la Juventus e il sesto posto in campionato con il Milan, Donnarumma spera con la Nazionale Under 21 di vincere l’Europeo. I presupposti ci sono tutti per portare in Italia un trofeo che manca dal 2004, quando Gilardino e De Rossi trascinarono la nazionale di Claudio Gentile alla vittoria dell’Europeo Under 21.