Inter-Torino Diretta Streaming Live 31° giornata Serie A

Inter-Torino Diretta Streaming Live Serie A 31° Giornata

E’ possibile vedere Inter-Torino in diretta TV su Sky e Mediaset Premium sui canali Sky Sport 1 HD e Premium Sport HD e in diretta streaming live utilizzando le applicazioni Sky Go, Premium Play e MegaCalcio.

Inter-Torino

Alle ore 20.45 allo Stadio Giuseppe Meazza di Milano, meglio conosciuto anche come Stadio San Siro dal quartiere in cui è situato, andrà in scena Inter-Torino, valevole per il posticipo serale della 31° giornata di Serie A, 12° turno del girone di ritorno.

E’ un’opportunità più unica che rara per i nerazzurri, che non possono farsi sfuggire l’occasione di conquistare i tre punti e approfittare del calendario favorevole, se davvero sono intenzionati a lottare fino alla fine per la corsa al terzo posto, ora distante 5 punti.

D’altronde, i granata non stanno vivendo un periodo di forma smagliante, hanno già detto addio a qualsiasi velleità europea e hanno un certo vantaggio anche sulla zona retrocessione.

Si riparte dalla vittoria dell’Inter per 1-0 dell’andata allo Stadio Olimpico di Torino, firmato Geoffrey Kondogbia, probabilmente l’unico spunto da grande giocatore di tutta la propria stagione.  

Inter – Torino: Diretta tv

La partita Inter-Torino sarà trasmessa in diretta tv in pay per view e per gli abbonati sul digitale terrestre su Premium Sport (canale 370) e Premium Sport HD (canale 380) e sul satellite su Sky su Sky Sport 1 HD (canale 201), Sky Supercalcio HD (canale 206) e Sky Calcio 1 HD (canale 251).

Inter – Torino: diretta streaming live

E’possibile vedere Inter-Torino in streaming live su pc, smartphone e tablet utilizzando le applicazioni Sky Go e Premium Play disponibili solo per gli abbonati.

Su Sky Online al prezzo di 9,99 Euro è possibile acquistare la visione della partita Inter-Torino in Diretta Streaming Live su PC, Smartphone, Smart TV, Xbox One, Playstation 4 e Tablet.

I clienti Tim e Vodafone possono utilizzare le relative app Serie A Tim e Vodafone Calcio su tablet e smartphone.

Inter – Torino diretta streaming gratis:

Sono diverse le modalità ed i siti internet specializzati che permettono di vedere Inter-Torino in streaming gratis ma prima di aprirli consigliamo di verificarne la legalità in Italia. 

Precedenti, statistiche e Pronostico di Inter – Torino 

E’ una vera e propria sfida storica del calcio italiano, visto che Inter e Torino sono tra le squadre più antiche della nostra lega e, in passato, hanno scritto pagine di storia importantissime ed indelebili dal ricordo degli amanti del calcio. Sono i nerazzurri a guardare dall’alto verso in basso i granata, grazie ad uno storico dei precedenti favorevoli, nel quale possono contare 66 vittorie, 47 pareggi e 42 sconfitte nelle 155 partite disputate nel massimo campionato italiano, di cui ben 38 vittorie, 25 pareggi e solo 14 sconfitte nelle 77 sfide di campionato giocate in casa. Sono davvero tantissime le reti, un compunto che vede in netto vantaggio sempre i nerazzurri con 227 gol fatti e 169 gol subiti nelle 157 partite totali tra tutte le competizioni, nazionali ed internazionali. 

Il momento è assolutamente propizio per l’Inter, che ha cancellato la crisi di inizio anno, a causa della quale si era clamorosamente allontanata dalla lotta per le prime tre posizioni, grazie a due vittorie e il pareggio nello scontro diretto sul campo della Roma nelle ultime tre giornate di campionato. Il Torino, invece, non vince addirittura da cinque partite, in cui ha collezionato tre sconfitte, due negli ultimi due turni, e due pareggi, una crisi che ha messo in bilico anche l’intero progetto e l’allenatore stesso, che potrebbe dire addio al termine della stagione. Sembra una partita troppo importante per i nerazzurri, che non possono lasciare per strada altri punti, dopo aver buttato in due mesi una prima metà di stagione assolutamente da incorniciare. Consigliato l’1, con Under 2.5 come alternativa più credibile.  

Probabili Formazioni Inter – Torino 

La sosta è arrivato al momento giusto per Roberto Mancini, visto che l’infermeria si è completamente svuotata e può contare su tutta la rosa. Tutti a disposizione, quindi, ma squadra che vince non si cambia, perché finalmente è stata trovata la quadratura del cerchio. Il modulo dal quale ripartire è il 4-2-3-1, il 4-3-3 solo un’alternativa da usare nei big match contro le squadre più forti, perché assicura maggiore equilibrio, ma anche meno qualità. La qualità è stata finalmente trovata a centrocampo con Brozovic, che sarà protetto dal solito Medel. In questo modo sarà possibile schierare contemporaneamente un quadrilatero dallo spaventoso potenziale offensiva, come quello costituito da Eder, Ljajic e Perisic sulla trequarti e Icardi come punta centrale. Il capitano è perfettamente recuperato dalla contrattura subita nell’ultimo turno e lascerà ancora in panchina il rientrante Jovetic, che dovrà fare gli straordinari per conquistare il riscatto del suo cartellino di proprietà del Manchester City. Equilibrio, dicevamo, finalmente trovato anche le giuste coppie di esterni, che saranno ancora D’Ambrosio e Nagatomo, e difensori centrali, Miranda e Murillo, che proveranno ad alzare la saracinesca davanti a Handanovic, colonna della squadra a porta. 

La sosta per gli impegni della nazionale ha lasciato qualche strascico in casa Giampiero Ventura, visto che Immobile, seppur sia tornato anzitempo dal ritiro di Coverciano, non riuscirà ad essere della partita, perché ancora acciaccato, così come Avelar, lungodegente da diversi mesi. Ma la grande assenza è in difesa, visto che mancherà capitan Glik per squalifica. Il difensore polacco dovrà essere sostituito da Jansson, ma Bovo scalpita per ritrovare il posto da titolare, rubatogli da Maksimovic, che partirà dal primo minuto con Moretti per proteggere Padelli. Sulle fasce il solito Molinaro vorrebbe far accomodare in panchina Zappacosta, ma è favorito lo spostamento di Bruno Peres sulla sinistra, proprio per permettere al giovane terzino di essere della partita. In mediana l’esperienza di Gazzi sembra poter avere la meglio su Vives, in leggere flessione, e la quantità di Acquah potrebbe obbligare alla panchina la completezza di Benassi, visto che Baselli sembra l’unico assolutamente imprescindibile. In attacco il Gallo e la Gallina, Belotti e Maxi Lopez, che proveranno a covare l’uovo d’oro. 

Inter (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Miranda, Murillo, Nagatomo; Medel, Brozovic; Eder, Ljajic, Perisic; Icardi.
A disp.: Carrizo, Berni, Santon, Juan Jesus, Telles, Gnoukouri, Kondogbia, Felipe Melo, Biabiany, Manaj, Jovetic, Palacio. All.: Mancini
Squalificati:
Indisponibili:

Torino (3-5-2): Padelli; Maksimovic, Jansson, Moretti; Zappacosta, Acquah, Gazzi, Baselli, Bruno Peres; Belotti, Maxi Lopez.
A disp.: Ichazo, Castellazzi, Molinaro, Obi, Bovo, Mantovani, Vives, Benassi, Gaston Silva, Farnerud, Martinez.All.: Ventura
Squalificati: Glik (1)
Indisponibili: Avelar, Immobile

Inter Torino Streaming: Elenco canali per guardare la partita

Satellite: Sky Sport 1 HD Canale 201, Sky Supercalcio HD Canale 206, Sky Calcio 1 HD Canale 251

Digitale Terrestre: Premium Sport HD Canale 381

Streaming Live: Sky Go, Sky Online, Premium Play, Mega Calcio

 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Benito Letizia

Informazioni sull'autore
Direttore di Stadiosport. Giornalista Pubblicista, Laureato in Lettere Moderne e Filologia Moderna presso l’Università Federico II di Napoli. "Il calcio è vita".
Tutti i post di Benito Letizia