Inter, terzo successo di fila: brilla Borja Valero

Al posto giusto nel momento giusto. Lautaro Martinez si è preso l’Inter in un caldo sabato di settembre e sul cross di Dalbert, uno dei migliori della squadra nerazzurra, si è fatto trovare pronto per il primo gol in maglia nerazzurra. Una rete importante che ha spianato la strada verso la vittoria, che non è stata per nulla semplice. La partita è stata in bilico fino alla fine e per congelarla c’è voluto un eurogol di Politano a un minuto dalla fine.

Non è stata una bellissima Inter, ma è pur vero che giocando ogni tre giorni la condizione atletica non può essere ottimale. Icardi, Brozovic, Perisic e Skriniar hanno assistito alla partita dalla panchina (sono i croati sono subentrati a partita in corso) e i loro sostituti si sono fatti trovare pronti.

Dalbert ha impressionato, non tanto per una sua caratteristica in particolare ma per la sua leggerezza a livello mentale. Fino alla partita col Cagliari è sembrato contratto, stanco, impaurito, sabato sera invece è apparso tonico, voglioso, spavaldo. L’Inter sta ritrovando il vero Dalbert e il merito va a Spalletti, capace di rigenerare un ragazzo che ha avuto molti problemi di inserimento.

Fonte immagine: Facebook – Giù le mani da Facchetti

Ottimo anche Borja Valero. 33 anni solo sulla carta di identità per lo spagnolo, che per tutta la partita ha cercato di contrastare le sortite avversarie con tenacia e intelligenza. In attesa della sfida (cruciale) contro il Psv in ottica Champions, Spalletti ha tanti motivi per sorridere…

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Angelo Dino Surano

Informazioni sull'autore
Giornalista, editor, ghostwriter, lettore appassionato. Una vita intera dedicata alla parola e alle sue innumerevoli sfaccettature.
Tutti i post di Angelo Dino Surano