Inghilterra: possibile brexit per taglio stranieri in Premier League

Possibile rivoluzione per un tetto massimo di 12 stranieri.

Da 17 a 12: sarà questo il numero massimo di stranieri che la Federazione inglese proporrà a tutti i club di Premier League per affrontare la questione Brexit e far aumentare il numero di calciatori cresciuti nei settori giovanili.

Mohamed Salah

Un problema, dunque, non di poco conto per molti club pregni di stranieri: dai 17 di Manchester City e Tottenham ai 16 di Chelsea e Liverpool fino ai 15 dell’Arsenal, solo per far riferimento ai top team. Se i club dovessero decidere di accettare tale riduzione la Federazione farebbe rilasciare ad un ente governativo un permesso di lavoro per ogni calciatore straniero.

In caso contrario, i giocatori facenti parte dell’Unione Europea dovrebbero soddisfare gli stessi criteri di quelli extracomunitari per richiedere e ottenere un permesso di lavoro. Gli unici club di Premier che al momento sarebbero in regola con il tetto massimo di 12 stranieri sono Crystal Palace e Wolverhampton (12), Southampton (11), Everton (10), Cardiff (7), Burnely (6) e il Bournemouth che in squadra conta solo cinque atleti non britannici.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus