Infortunio Insigne, oggi gli esami: c’è fiducia per il Barcellona

Lorenzo Insigne, uscito anzitempo dalla sfida con la Lazio dell’altro giorno, potrebbe esserci sabato sera contro il Barcellona. Oggi la risonanza magnetica che chiarirà l’entità dell’infortunio.

Vederlo uscire in lacrime dalla sfida con la Lazio dell’altro ieri, aveva generato immediatamente paura e preoccupazione in tutto l’ambiente napoletano. Lorenzo Insigne infatti, nel corso degli ultimi minuti della sfida contro i biancocelesti, aveva rallentato subito la corsa toccandosi l’inguine e accasciandosi a terra.

Una scena brutta che ha subito fatto pensare al peggio in vista della delicata sfida di sabato sera in casa del Barcellona di Lionel Messi che, dopo aver terminato il campionato alle spalle del Real Madrid, punta chiaramente alla Champions League per riscattare una stagione non particolarmente entusiasmante.

Infortunio Insigne: oggi gli esami strumentali.
Infortunio Insigne: oggi gli esami strumentali.

Allo stesso tempo però, giocare in un Camp Nou vuoto (la UEFA ha fatto sapere, almeno per ora, che si giocherà in Spagna), contro una squadra che, stando alle notizie che giungono dalla Catalogna, è sempre più avversa al proprio tecnico, Quique Setien, rappresenta l’occasione per il Napoli e quindi per Insigne di raggiungere un obiettivo, quello dei quarti di finale, che darebbe più bellezza ad una stagione 2019-2020 che, eccezion fatta per la conquista della Coppa Italia, non è stata particolarmente felice.

Il capitano azzurro già ieri mattina ha iniziato il ciclo di terapie nel centro di Castel Volturno ed oggi si sottoporrà a risonanza magnetica che dovrebbe chiarire l’entità dell’infortunio che parrebbe essere un’infiammazione alla sinfisi pubica, il corpo cartilagineo che unisce le due parti del pube.

I segnali che trapelano dal centro sportivo azzurro sono positivi, ma solo l’esame strumentale a cui verrà sottoposto Insigne potrà dire se il numero 24 partenopeo ci sarà o meno nella gara più importante della stagione. Seguiranno aggiornamenti.

Nicola Patrissi

Informazioni sull'autore
"Non è tanto chi sei, quanto quello che fai che ti qualifica". Giornalista pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Basilicata. Laureato in Lettere Moderne. Amo la scrittura, la fotografia e il calcio.
Tutti i post di Nicola Patrissi