MotoGp 2019 Gp di Gran Bretagna, dichiarazioni di Marquez e Lorenzo dopo le qualifiche

E’ terminata la seconda giornata del Gp di Gran Bretagna, sul circuito di Silverstone. Per la Honda c’è il solito Marquez in pole position, per Lorenzo al rientro nelle competizioni dopo l’infortunio solo una penultima posizione.
A Silverstone, per la quinta volta in carriera, Marc Marquez partirà in pole. Per lo spagnolo si tratta della 60esima partenza al palo su 120 gare in MotoGP (foto da: motogp.com)

Ennesima prima posizione per il pilota spagnolo, campione del mondo in carica, che ha rifilato oltre quattro decimi a Rossi, conquistando la sua quinta pole qui a Silverstone.

I numeri sono impressionanti, ma questi non hanno effetto sullo stesso pilota di Cervera, il quale continua ad analizzare con assoluta freddezza le sue prestazioni. Non per questo è venuto meno nel fare i complimenti a Rossi per la sua qualifica e rammentando quanto sarà difficile staccarlo nella gara di domani:

“Wow, una pole position ogni due gare in top class non è davvero niente male. L’aspetto che mi rende più felice, però, è il fatto che sono in prima posizione su questo circuito. Silverstone è una pista nella quale spesso ho sofferto,specialmente un anno fa. In questa edizione, invece, stiamo procedendo decisamente in maniera migliore e concludo un ottimo sabato. Ad essere sincero mi sarei accontentato anche della prima fila. Intanto complimenti a lui per questo secondo posto, ha messo in atto un bellissimo giro. Nel primo tentativo più o meno tutti abbiamo girato da soli, mentre dopo il cambio gomme c’era grande traffico. Quando sono uscito mi sono trovato nella zona di Miller, Petrucci e non solo. Sembrava che aspettassero che li passassi per prendere il punto di riferimento. Io invece ho pensato di essere il primo in classifica, per cui dovevano essere loro a fare il primo passo. Valentino ha dato il via al suo giro e ha centrato un ottimo crono. Dal mio punto di vista ho piazzato uno straordinario 1:58.1 e per ottenerlo serve un pizzico di strategia, ma bisogna dare anche tanto gas”.

Jorge Lorenzo, impegnato nelle curve del circuito di Silverstone.
Fonte: Twitter Lorenzo

Il suo compagno di squadra Lorenzo, invece, è in una situazione difficile. E’ appena tornato in pista dopo un infortunio e deve pensare a terminare la gara. Dovrà cercare di non cadere e concludere la gara almeno:

“Sono ancoraestremamente limitato dalle mie condizioni fisiche. Quella di domani sarà una giornata difficile, ma voglio correre per testare me stesso. Sono realistico sulle aspettative per la corsa, è un qualcosa di cui non ho mai avuto esperienza nella mia carriera. Sono l’unico pilota in pista con questo tipo di infortunio, dunque sarà importante portare a termine questo fine settimana perché significa che sarò più preparato per i prossimi test e le future gare. Cercheremo di evitare rischi non necessari e proveremo a fare del nostro meglio“.

Lorenzo Carrega

Informazioni sull'autore
Giornalista Pubblicista. Esperienze in ambito giornalistico locale, non solo di sport, ma anche di cultura e tempo libero. La scrittura è la mia passione
Tutti i post di Lorenzo Carrega