F1 2019 Gp di Germania, dichiarazioni di Hamilton e Bottas dopo le prove libere

E’ terminata la prima giornata del Gp di Germania, sul circuito di Hockenheim. Dopo le prove libere la Mercedes, questa volta, lascia spazio alla Ferrari. Primo Leclerc, secondo Vettel e quindi il duo delle frecce d’argento con Hamilton e Bottas.
Hamilton in posa per la pubblicità di una marca d’abbigliamento.
Fonte: Hamilton Facebook

La Mercedes ha dovuto lottare contro il gran caldo e in questo weekend la casa tedesca ha portato degli aggiornamenti per quanto riguarda il surriscaldamento delle gomme. Il campione del mondo in carica ha sottolineato come le alte temperature qui ad Hockenheim costituiscano un grande svantaggio per la loro competitività:

“Non è stata la giornata migliore in termini di calore, ma in fin dei conti abbastanza semplice. Queste gomme non amano questo tipo di temperature, perciò bisogna fare dei giri d’uscita molto lenti e in generale non hanno una grande durata. Quindi è necessario cercare di mantenerle nella loro finestra di lavoro. Erano in continuo surriscaldamento, e questo è stato il maggiore problema odierno. Ma siamo tutti sulla stessa barca. Speriamo che il meteo non sia così per il resto del fine settimana. Se sarà più fresco e asciutto ciò che abbiamo visto oggi in pista non conterà molto, le gomme torneranno a funzionare e tutti saranno più veloci e a proprio agio in pista“.

Bottas mentre effettua un giro sul circuito di Hockenheim.
Fonte: Twitter Bottas

Il suo compagno di squadra Bottas è sulla stessa linea di pensiero. Le condizioni atmosferiche rendono più difficile il lavoro per il team, per i piloti e per le gomme. Ma nelle prossime due giornate dovrebbe cambiare completamente scenario:

“Faceva estremamente caldo, non mi ricordo un’altra volta in cui ho guidato con queste condizioni. Ma è lo stesso per tutti. Questo rende il lavoro più difficile per il piloti, le macchine e le gomme. Abbiamo visto tanto surriscaldamento, in particolar modo nel terzo settore. Abbiamo fatto progressi sul nostro sistema di raffreddamento. Avremmo sofferto tanto con il pacchetto avuto in Austria, ma così siamo riusciti a completare alcuni buoni long run. Il meteo sembrerebbe essere completamente diverso tra domani e domenica, con temperature più basse e la possibilità di pioggia. Servirà essere dinamici per reagire ai cambiamenti con il set-up della vettura. Non abbiamo corso sul bagnato dall’anno scorso, perciò ci spero“.

 

Lorenzo Carrega

Informazioni sull'autore
Giornalista Pubblicista. Esperienze in ambito giornalistico locale, non solo di sport, ma anche di cultura e tempo libero. La scrittura è la mia passione
Tutti i post di Lorenzo Carrega