F1 2018, Gp del Brasile, dichiarazioni di Verstappen e Ricciardo dopo le prove libere

E’ terminata la prima giornata del gp del Brasile sul circuito di Interlagos.

La Red Bull si è inserita tra le due Ferrari, dietro a quella di Vettel, davanti a quella di Raikkonen. Questa volta è Ricciardo, quarto, che è terminato davanti a Verstappen quinto. Una rarità in questo mondiale, ma è segno che il pilota australiano vuole chiudere al meglio la sua avventura con la Red Bull.

Verstappen durante le prove libere del Brasile.
Fonte: Twitter Verstappen

Il pilota olandese Verstappen, dopo aver concluso in prima posizione le prime prove libere, nelle seconde ha avuto un problema alla pompa dell’olio che lo ha costretto a rimanere fermo a lungo. Lo stesso Max non ha molto da aspettarsi in questo gp in Brasile, come ha sottolineato nelle dichiarazioni post prove:

“Ero molto soddisfatto dopo la prima sessione. La vettura andava bene, ma ho avuto un po’ di traffico nel mio giro veloce, quindi credo che avrei potuto fare di meglio. Dato che questo circuito solitamente non ci soddisfa, non ho grandi aspettative per le qualifiche, il nostro obiettivo è la gara. Il mio passo sembra ok, anche se la seconda sessione è stata compromessa dal problema alla pompa dell’olio, quindi non ho potuto fare ciò che volevo. Con qualche modifica domani potremo ottenere il setup ottimale”.

Ricciardo in Braisle davanti ad un murales.
Fonte: Twitter Ricciardo.

Per Ricciardo, invece, il problema riguarda la sostituzione del turbo sulla power unit che lo costringe a retrocedere di cinque posizioni sulla griglia di partenza. Per le prove ufficiali, quindi, potrà puntare al massimo alla terza fila e Ricciardo cerca di prenderla nel veros giusto:

“La squadra mi ha chiamato la settimana scorsa per avvertirmi del problema che avremmo avuto qui in Brasile. Come notizia non è buona, ma va così quest’anno, va bene. Saranno 5 posizioni, il mio obiettivo in qualifica è spingere come in Messico, poi vedremo per la gara”.

Per quanto riguarda le gomme da usare nella gara il pilota australiano vuole provare qualcosa di diverso rispetto ai primi cinque. Non esclude la possibilità di provare tutte le mescole durante la gara:

“(…)Anche la gomma media so che Bottas l’ha provata oggi pomeriggio e ho sentito che non era male quindi c’è una possibilità per usare tutte e tre le gomme in gara e variare un po’ per quanto concerne la strategia”

 

 

 

Lorenzo Carrega

Informazioni sull'autore
Giornalista Pubblicista. Esperienze in ambito giornalistico locale, non solo di sport, ma anche di cultura e tempo libero. La scrittura è la mia passione
Tutti i post di Lorenzo Carrega