Gold Cup 2019, Top 11 e Flop 11: Room portiere rivelazione, Nazon trascinatore di Haiti. Affollata la formazione dei peggiori

E’ il momento di stilare le formazioni dei migliori e dei peggiori della Gold Cup appena terminata.

TOP 11

Portiere: il miglior estremo difensore in assoluto è senza dubbio Eloy Room di Curacao, una delle rivelazioni del torneo. Ha trascinato lui la nazionale caraibica ad un sorprendente quarto di finale, nel quale ci ha messo più volte una pezza senza, tuttavia, riuscire ad evitare l’eliminazione. Le sue prestazioni gli sono valse un contratto con i Columbus Crew, squadra della MLS.

Difensori: per quanto riguarda la retroguardia, scegliamo una difesa a quattro composta dal terzino destro Jurien Gaari (Curacao) e dal mancino Wilde-Donald Guerrier (Haiti), abili in fase di spinta e fondamentali anche in zona gol per l’avventura delle rispettive nazionali, e dai centrali Shaun Francis, giamaicano roccioso e dai piedi discreti, e dal messicano Carlos Salcedo, sempre preciso e attento.

Centrocampisti: nel nostro centrocampo a due non può mancare Pulisic, molto spesso decisivo con un gran numero di assist e tre gol, ma c’è spazio anche per Guardado, capitano del Messico campione e più volte fondamentale con gol e assist nonché azioni difensive.

In avanti scegliamo due esterni di qualità come il giovanissimo canadese Alphonso Davies e il messicano Rodolfo Pizarro. Entrambi mancini ed intercambiabili, possono giocare sia a destra che a sinistra garantendo gol e assist. Pizarro è inoltre in grado di giocare sulla trequarti. Come centravanti, infine, schieriamo un altro messicano, Raul Jimenez, vice-capocannoniere del torneo con 5 reti e molti assist decisivi, compreso quello in finale per Jonathan, e l’haitiano Duckens Nazon, che ha realizzato due reti di cui una pesantissima e si è rivelato, a suon di assist e intuizioni, uno degli uomini chiave della sua selezione.

Una menzione è da fare per il capocannoniere Jonathan David, anche lui canadese classe 2000 e autore di 6 gol e di spunti interessanti; non lo inseriamo perché nonostante le sue reti, a conti fatti, non è stato decisivo come Jimenez e Nazon.

Ecco, dunque, il nostro 4-2-4: Room; Gaari, Francis, Salcedo, Guerrier; Pulisic, Guardado; Davies, Jimenez, Nazon, Pizarro

FLOP

La scelta dei flop è altrettanto complicata: praticamente si possono utilizzare le intere rose di varie selezioni tra cui Cuba, peggior attacco e peggior difesa del torneo (0:17!), che è stata maltrattata da tutte le avversarie del girone.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 33 anni, quasi 34, e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureato in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana