Genoa, ufficiale: Andreazzoli nuovo allenatore. Torna Capozucca

La stagione 2018-2019 è terminata da poco, ma il Genoa di Enrico Preziosi non perde tempo e pensa già alla prossima stagione. 

Con una salvezza ottenuta all’ultima giornata, grazie al pareggio per 0-0 con la Fiorentina al Franchi e alla contemporanea sconfitta dell’Empoli a San Siro contro l’Inter, i rossoblu sono riusciti a salvare la categoria dopo un finale di campionato estenuante. 

Una salvezza, come dicevamo, ottenuta a fatica da una squadra che a inizio anno aveva tutte le carte in regola per aspirare ad una salvezza tranquilla. Ma così non è stato, infatti il Genoa ha dovuto lottare più del previsto per salvarsi e per avere la meglio su un Empoli che forse, per quanto fatto vedere nel finale di campionato, meritava più dei rossoblu la permanenza in Serie A.

Un Empoli che retrocede in Serie B immeritatamente nonostante l’ottima guida di Aurelio Andreazzoli che pure aveva riportato i toscani in Serie A al termine della stagione 2017-2018. 

E forse sarà stato proprio il bel gioco espresso dal suo Empoli quest’anno a convincere il Genoa a portarlo in Liguria per la prossima stagione. 

Andreazzoli è il nuovo tecnico del Genoa. Torna Capozucca

Il tecnico toscano prenderà il posto di Cesare Prandelli che nonostante la salvezza conquistata, non ha avuto la fortuna di essere confermato sulla panchina rossoblu.

Con Andreazzoli, arriverà a Genova anche il direttore sportivo Stefano Capozucca che tornerà sulla sponda rossoblu del capoluogo ligure per la terza volta nella sua carriera. 

La stagione non è ancora iniziata ma il Genoa ha le idee già ben chiare per la prossima stagione che avrà come obiettivo quello di raggiungere la salvezza quanto prima e non all’ultima giornata come quest’anno. 

Andreazzoli firmerà un contratto che lo legherà ai rossoblu fino al 2021, mentre per Capozucca la riserva sul contratto dovrebbe essere sciolta nei prossimi giorni. Stay tuned. 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nicola Patrissi

Informazioni sull'autore
"Non è tanto chi sei, quanto quello che fai che ti qualifica". Giornalista pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Basilicata. Laureato in Lettere Moderne. Amo la scrittura, la fotografia e il calcio.
Tutti i post di Nicola Patrissi