Genoa, rottura del crociato per Kouamé: 4-6 mesi di stop

Brutte notizie per il Genoa che sarà costretto a stare senza Kouamé per gran parte della stagione. L’ivoriano si è rotto il crociato con la nazionale under 23.

Ancora una volta, la sosta per le nazionali fa più male che bene ai club del nostro campionato e non solo. Stavolta a farne le spese è il Genoa che sarà costretto a fare a meno di Christian Kouamè per gran parte della stagione. L’ivoriano ha riportato un brutto infortunio con la Costa d’Avorio egli esami medici effettuati sul giocatore hanno confermato il peggio: rottura del legamento crociato anteriore.

Il giocatore si è infortunato nella partita persa per 1-0 contro il Sudafrica e già da subito si era capito si trattasse di un infortunio molto serio. Rientrato immediatamente in Italia, Kouamé subirà presto un intervento chirurgico e starà fuori dai 4 ai 6 mesi. Una brutta notizia per il Genoa e per Thiago Motta che stava puntando molto sul talento ivoriano per migliorare una classifica non felice.

Kouamé si era già perso le ultime due partite del Grifone, essendo stato convocato per la Coppa d’Africa, ed ora molto probabilmente salterà pure tutto quello che resta della stagione. Nella migliore delle ipotesi, il giocatore potrebbe tornare a disposizione solamente per le ultimissime battute del campionato, ma la realtà dice che rivedremo Kouamé nella prossima stagione. 

L’infortunio dell’ivoriano potrebbe dunque far tornare di prepotenza il Genoa sul mercato, anche perché il Grifone deve rinforzarsi se vuole salvarsi. Il nome più caldo per l’attacco è quello di Piatek che potrebbe tornare a Marassi nel caso in cui il Milan aprisse al prestito.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Aspirante giornalista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese
Tutti i post di Danilo Servadei