FORMULA 1 | Barcellona, test day 2: prima la Toro Rosso, bene Alonso

Jean Enrique Vergne

Seconda mattinata di test a Barcellona, sul circuito del Montmelò. Una sessione cominciata con una mezz’ora di ritardo a causa della nebbia e caratterizzata da ben 5 bandiere rosse, resesi necessarie a causa degli incidenti occorsi a diversi piloti. Dopo l’acuto di ieri di Grosjean su Lotus, che ha abbassato il miglior crono della mattinata di Button, stamane la miglior prestazione è stata quella del francesino della Toro Roso, Jean Enrique Vergne.

Il giovane pilota di scuola Red Bull ha fatto registrare il best lap a 1’23.126, migliorando di quasi un decimo il cronometraggio di riferimento della giornata inaugurale. Il ventiduenne di Pontoise ha effettuato un totale di 31 tornate, facendo segnare il suo giro veloce con gomme morbide.

Il mattino sorride anche in casa Ferrari: dopo un primo giorno di test decisamente sotto tono, la Rossa, guidata oggi da Fernando Alonso, sembra essersi svegliata. Il pilota spagnolo si trova subito alle spalle di Vergne, con il tempo di 1’23.447, a poco più di tre decimi dal francese della scuderia di Faenza, ma soprattutto sfoderando una prestazione tutta grinta.

Alle ore 13:00, Nando aveva effettuato un totale di 37 tornate, conducendo al primo posto la sessione per lunghi tratti della mattinata. Buona l’impressione soprattutto per quanto riguarda il rapporto della monoposto di Maranello con gli pneumatici, in particolare con le gomme dure con le quali la vettura si è dimostrata pimpante.

Ancora una volta sugli scudi la Lotus di Grosjean: il francese, reduce dalla super prestazione fatta registrare ieri pomeriggio, ha fatto segnare il terzo tempo della mattina. 1’23.528 il miglior crono del pilota transalpino, staccato di circa quattro decimi dalla Toro Rosso. Quarto il campione del mondo Sebastian Vettel su Red Bull, mentre c’è stata grande soddisfazione per la Chateram.

La scuderia anglo-malese ha strappato il quarto tempo del mattino grazie al finlandese Heikki Kovalainen, il quale, ristabilitosi da problemi di natura gastrointestinali, ha fatto segnare con la Verde il crono di 1’23.828, precedendo vetture ben più competitive, come la Mercedes di Schumacher o la McLaren di Hamilton, solamente settimo.

Michele Pannozzo

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus