Fiorentina-Napoli, 0-0, voti e pagelle: super Lafont che blocca il risultato

Il Napoli spreca quattro grandi opportunità con Mertens, Callejon, Zielinski e Milik. La Fiorentina resiste con le super parate di Lafont e strappa un prezioso 0-0: è il settimo risultato utile consecutivo per i viola, a -6 dalla zona Champions. La squadra di Ancelotti è a -11 dalla Juve

Voti e pagelle

Fiorentina

Lafont 7,5- compie quattro parate da grande portiere e decide il risultato. Mezzo voto in meno per le uscite e gli interventi sui calci piazzati (corner soprattutto) nei quali non blocca mai la palla ma respinge a pugni uniti, rischiando qualcosa.

Ceccherini 6- ha dato tutto, fino a non poterne più, e non ha demeritato, anche se ha mostrato di non essere veloce e di non saper tenere testa ai vari incursionisti partenopei che sono di una categoria superiore alla sua.

Pezzella 6,5- ha lasciato qualche spazio di troppo cercando di arginare le difficoltà di Hancko, specialmente nel primo tempo. Stoico, dopo un infortunio al ginocchio destro, resta in campo perchè le sostituzioni erano esaurite, e si sposta a giocare punta e centrocampista aggiunto

Hancko 5,5- dopo poche apparizioni viene inserito titolare, per emergenza, in una partita difficile come questa. Non demerita ma lascia numerosi spazi e spesso lascia scoperto l’avversario che, così, può puntare dritto alla porta  (dal 12′ s.t. Victor Hugo 6- rientra per emergenza dall’infortunio muscolare occorso contro la Roma, in Coppa Italia. Entra e il reparto difensivo acquista maggior sicurezza, anche se, commette comunque un paio di errori piuttosto critici)

Biraghi 6- regge bene il confronto con Callejon (soprattutto) e con i vari cursori di fascia destra del Napoli. In attacco ordinaria amministrazione ma non riesce a fare un cross degno di questo nome.

Dabo 5,5- il peggiore della Fiorentina. Lotta molto e rincorre l’avversario ma non sa fare un passaggio preciso a tre metri, non vede il gioco. Basa quasi tutto sul fisico. Pioli lo richiama e lo guida per tutto il primo tempo perchè non tiene la posizione.

Veretout 7- un lottatore e un caparbio che non molla mai. Sbaglia tanto quanto riesce a arginare l’azione avversaria ed a far ripartire la manovra viola.

Edimilson Fernandes 6- gioca bene un tempo e mostra di essere quel regista che, davanti alla difesa, sta alla base del gioco di Pioli. Nel secondo tempo si spenge e diminuisce il suo supporto.

Gerson 6- ha giocato, correndo molto, come esterno di attacco poi è stato costretto a fare l’interno di centrocampo. Sbaglia molto e, a volte, perde troppo tempo nel far progredire la manovra e nel fare l’ultimo passaggio  (dal 24′ s.t. Mirallas s.v. praticamente non si è visto perchè è entrato e si è infortunato dopo poco tempo.  (dal 36′ s.t. Simeone s.v. ha corso molto e ha preso molte botte, ma non è valutabile)  )

Chiesa 6,5- ha giocato con cuore e determinazione ma questa sera non ha trovato il colpo vincente e non ha avuto tutti gli spazi che, in genere, gli lasciano le difese avversarie.

Muriel 6- gioca soprattutto senza palla, portando via l’uomo e impegnando la difesa napoletana sempre, come una minaccia continua. Non ha trovato la via del tiro nè quella del gol, ovviamente. Negli ultimi 10 minuti non aveva più forze.

Napoli

Meret 6- Un bell’intervento nel primo tempo, poi per il resto non è molto impegnato. Non convince più che altro sui rinvii, costretto a pescare sempre Ghoulam lateralmente, non essendoci Milik a saltare centralmente.

Hysaj 7- Il momento negativo è alle spalle. In grande crescita dal punto di vista fisico ed a Firenze arriva la migliore prova stagionale. Chiude bene da quel lato, tenendo anche Muriel e Chiesa, e quando può si propone con impeto sulla destra creando diversi presupposti.

Maksimovic 7- Proprio quando Albiol è costretto a fermarsi, arrivano risposte confortanti dal serbo. Preciso in chiusura su Chiesa, si esalta con due grandi interventi nella stessa azione, ma fino alla fine resta concentrato e non commette sbavature. 

Koulibaly 7- Impeccabile nel dare solo l’esterno a Chiesa e poi batterlo sul piano della velocità mentre Muriel preferisce arginarlo in partenza. Sbaglia poco o nulla e quando può si sgancia per aiutare la squadra ad eludere la prima linea di pressione dei viola.

Mario Rui s.v. Giusto il tempo di una diagonale difensiva su Chiesa in cui si procura un infortunio muscolare (dal 5′ Ghoulam 6 – Non entra benissimo in partita, spesso preso in mezzo con Koulibaly che deve allargarsi per chiudere alle sue spalle. Le cose migliori arrivano quando può spingere e non mancano un paio di palloni tagliati che creano pericoli in area)

Callejon 6- E’ sempre in partita, tiene in ansia la linea viola sull’attacco alla profondità ma non riesce a colpire. Serve l’assist a Zielinski, fermato da Lafont, poi nel finale toglie un tiro comodo a Zielinski per crearsi una conclusione centrale e serve male Milik allo scadere con una palla che non prende il giro e diventa lunga.

Allan 7,5- E’ tornato a livelli altissimi. Corre per due, smista il gioco ed è il difensore aggiunto recuperando palloni a ripetizione tra i due centrali. Festeggia come un gol un salvataggio sotto porta nel primo tempo e 

Fabian 6- Alla prima gara da centrale in coppia con Allan l’intesa chiaramente non è delle migliori. Gioca facile e chiude con il 91% di precisione. La qualità è enorme, ma è portato a sganciarsi spesso e le cose migliori le fa vedere proprio quando il Napoli alza il baricentro e lui trova corridoi per lanciare i compagni. 

Zielinski 6,5- Si accentra ancora più del solito centralmente, dando qualità allo sviluppo del gioco ed anche segnali sul piano temperamentale. Non manca qualche errore, ma si prende tanti rischi. Serve una palla da spingere in rete a Mertens che non ne approfitta e nella ripresa Lafont gli nega il gol.

Mertens 4,5- Continua l’astinenza dal gol al Bologna del 29 dicembre, l’unico negli ultimi due mesi. Primo tempo da dimenticare: per larghi tratti è fuori dal gioco (solo 15 tocchi, con appena il 73% di precisione), poi ha due palle gol che però non sfrutta. Nella ripresa non riesce a tenere palla, ben controllato dai difensori fino al cambio (dal 62′ Milik 6- Grande impatto ed in mezz’ora gioca gli stessi palloni del belga, ma allunga la squadra, impegna Lafont da fuori e nel finale non trova il gol-vittoria su un pallone leggermente lungo di Callejon e su cui non può partire prima per non finire in fuorigioco)

Insigne 5,5- Si divora un gol a porta spalancata ad inizio gara, colpendo male d’esterno la respinta errata di Lafont, ma rispetto a Mertens è nel vivo del gioco ‘rompendo’ la linea difensiva viola. Bella la palla che porta Zielinski all’assist per Mertens, fino a quando è in campo crea sempre qualcosa ma resta l’errore clamoroso (dal 77′ Verdi 5,5- Un quarto d’ora in cui prova a puntare la porta, con risultati alterni, ma rinunciando a diversi tiri che uno come lui deve prendersi)

 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus