F1 Strategy Group: nel 2018 no a Halo, pinne e T-wing

Arrivano notizie importanti dalla riunione dello Strategy Group, svoltasi quest’oggi a Parigi. Alla presenza del presidente FIA, Jean Todt, e del CEO della Formula 1, Chase Carey, sono state prese importanti decisioni in vista della prossima stagione. Ma andiamo con ordine.

L’Halo non verrà adottato nel 2018. La Federazione ha deciso di virare verso strumenti come l’Aeroscreen (foto da: crash.net)

A spiccare è il no in pratica definitivo all’Halo, bocciato sia per il suo forte carattere antiestetico che per la scarsa protezione offerta rispetto a piccoli oggetti vaganti. In proposito, la FIA è intenzionata a portare avanti lo sviluppo di sistemi alternativi di protezione della testa del pilota, virando su quelli trasparenti (tipo Aeroscreen e Shield). L’idea è di testarne alcuni già durante questa stagione, in modo da pensare ad una introduzione in vista del 2018.

Le polemiche suscitate in queste prime gare da T-wing e pinne posteriori (in particolare quanto accaduto in Bahrain nelle libere con Verstappen che ha danneggiato il fondo della sua RB13 dopo aver colpito il T-wing perso dalla Mercedes di Bottas) hanno spinto la Federazione a deciderne l’abolizione in vista del prossimo anno.

T-Wing e pinne posteriori bandite dal 2018 (foto da: f1only.fr)

Il regolamento verrà modificato per quanto riguarda l’uso dell’olio nel motore, nel senso che non potrà essere usato come carburante e una sola specifica dello stesso potrà essere usata in ogni weekend per ogni power unit. Inoltre, contrariamente a quanto avviene attualmente, in caso di bandiera rossa la gara ripartirà con uno start da fermo e non in movimento dietro la Safety Car.

Capitolo Pirelli. Il Fornitore unico potrà testare le full wet del 2018 utilizzando monoposto di annate precedenti. Infine, è stato comunicato ai team che, a partire dal GP di Spagna,  il regolamento sportivo sarà rivisto in modo da migliorare la visibilità dei numeri di gara delle monoposto e dei nomi dei piloti. Ciò dovrebbe portare a copiare la soluzione della Sauber, unica scuderia ad avere i numeri dei piloti anche sui lati della monoposto.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo