F1, Steiner: “Questa stagione servirà come sviluppo anche in ottica 2018”

Come sempre nella prima stagione successiva ad una rivoluzione regolamentare, la situazione in griglia, almeno nella prima fase del campionato, dovrebbe presentarsi molto fluida e in evoluzione. Stando a quanto riferisce il team principal della Haas, Gunther Steiner, la stagione che comincerà a fine Marzo in Australia vedrà una continua corsa allo sviluppo delle monoposto, che potrebbero anche cambiare sostanzialmente pelle verso fine anno. Il tutto, anche se non soprattutto in ottica 2018.

Il team principal della Haas, il bolzanino Gunther Steiner (foto da: portalrace.com.br)

Le vetture 2017 saranno molto simili a quelle del 2018 e questo creerà una situazione nuova per tutti” – sottolinea l’altoatesino a Motorsport.com – “Lo scorso anno non avevamo macchine con parti che sarebbero potute essere messe in pista nel 2017. Partiamo da una base di lavoro totalmente diversa e ci sarà uno sviluppo continuo per tutta la stagione, anche in previsione futura“.

Noi non abbiamo ancora un programma per il 2018, anche perchè dobbiamo prima capire la nostra situazione quest’anno” – continua Steiner – “Quando si parte da zero, si ha il 50% di probabilità di fare bene e tutte le scuderie sono sullo stesso piano. Nel nostro caso, non è semplice costruire due monoposto assolutamente nuove in modo consecutivo. Ciononostante, il nostro lavoro procede bene. Per capire quanto, dobbiamo aspettare prima i test di Barcellona poi la prima gara di Melbourne. Tutto ciò che si dice ora non ha molto senso“.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo