F1 Singapore 2017, venerdì difficile in Ferrari: “C’è tanto da lavorare”

Arrivata a Singapore con i gradi di favorita principale, la Ferrari è incappata in un venerdì alquanto complicato. Dopo aver brillato con il solo Vettel in PL1, disputata comunque non nelle condizioni che vedremo in qualifica e in gara, il Cavallino ha faticato molto in serata a reggere il passo degli avversari, rimediando solo un 9° posto con Kimi e un 11° con Sebastian, il quale non è riuscito a simulare il giro veloce, prima a causa di Ericsson poi a causa di un suo errore in uscita di curva 10. Sul passo, con le Red Bull irraggiungibili, il tedesco è stato veloce con le Ultrasoft, mentre ha faticato di più con le Soft, in particolare in paragone a Hamilton. Venerdì disastroso per Raikkonen, in grossa difficoltà al volante della sua SF70-H in particolare nel portare in temperatura gli pneumatici.

Sebastian Vettel, durante la PL1 a Singapore. Per la Ferrari non è stato un granchè di venerdì (foto da: werra-rundschau.de)

SEBASTIAN VETTEL – “Non abbiamo ancora trovato il giusto bilanciamento. E’ stata una giornata un po’ altalenante, non ideale” – spiega Vettel – “Ho perso il posteriore nel mio secondo tentativo nel settore centrale, ma nel complesso non posso essere molto contento, perché ci manca qualcosa a livello di bilanciamento e di conseguenza anche di fiducia. Abbiamo provato alcune cose, ma non sono sicuro che sia la strada giusta da seguire. Ora vediamo cosa riusciamo a fare per domani“.

Abbiamo bisogno di un po’ di tempo per analizzare tutto, ma nel complesso credo sia chiaro che non siamo particolarmente contenti e che dobbiamo migliorare. C’è abbastanza tempo comunque per esaminare i dati e trovare la soluzione“, ha concluso il ferrarista.

KIMI RAIKKONEN – “Non ho accusato problemi solo con il mandare in temperatura le gomme, più che altro non è stato un pomeriggio ideale” – dice un deluso Kimi – “E’ stata una giornata difficile, molte cose non hanno funzionato ed abbiamo molti aspetti sui quali lavorare. Sicuramente mi aspettavo un avvio più semplice. Non è andata così, ma domani è un altro giorno. Bisogna cercare di sistemare in primo luogo l’intero pacchetto ed avere l’assetto ideale, successivamente dovremo far lavorare le gomme in modo ottimale. Ad ogni modo, la situazione qui non è diversa rispetto a quella in altri tracciati“.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo