F1, Sauber vicina a chiudere l’accordo con la Honda per la fornitura 2018

Come riportato da Autosport.com, la Sauber e la Honda sarebbero molto vicini a concludere l’accordo sulla fornitura della power unit nipponica a partire dal 2018. Un’indiscrezione circolata già nel pre-campionato e che adesso sta trovando sempre più conferme, anche grazie alla volontà del motorista giapponese di dotarsi di una seconda scuderia oltre alla McLaren. Il tutto con l’obiettivo di provare a risolvere i gravi problemi che ne stanno minando la reputazione, quantomeno in Formula 1.

Marcus Ericsson, al volante della C36, nel corso del weekend del Sakhir (foto da: sauberf1team.com)

L’accordo, da quel che si intuisce, dovrebbe essere su base pluriennale. La Sauber, che quest’anno monta la power unit Ferrari 2016 ultima evoluzione, abbandonerà la fornitura dei propulsori di Maranello dopo 8 stagioni, ovvero dal 2010, quando Peter Sauber tornò in pianta stabile sul ponte di comando, dopo il ritiro della BMW dal Circus, a fine 2009. Inoltre, per la prima volta dopo una decade, la Honda tornerà a fornire più di una scuderia: all’epoca, ovvero dal 2006 a quasi metà 2008, la casa nipponica fornì anche la Super Aguri.

D’accordo con questa mossa della Honda si dice Eric Boullier, Racing Director della McLaren. “Credo che fornire più team, e di conseguenza avere più motori in pista, sia la cosa migliore” – spiega Boullier – “Ma c’è un prezzo da pagare, ovvero la dispersione di risorse nella costruzione di più motori. Qualunque cosa accada, comunque, noi siamo partner e credo dobbiamo sostenere questa scelta da parte di Honda. Ma vogliamo assicurarci che tutto ciò non danneggi il nostro rapporto“.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo