F1 Russia 2019, Risultati Qualifiche: Leclerc cala il poker!

Ancora Charles Leclerc in pole position! Il monegasco della Ferrari è preso la pole del Gran Premio di Russia 2019, 6° stagionale (226° per la Scuderia), infilando la 4° partenza al palo di seguito. In prima fila con lui ci sarà Lewis Hamilton che ha beffato Vettel per 23 millesimi nell’ultimo tentativo!

Leclerc è il primo pilota Ferrari a riuscire in questa impresa di pole consecutive dalla stagione 2000, quando Michael Schumacher ne infilò appunto quattro negli ultimi quattro weekend, che lo proiettarono verso il primo titolo con la Rossa.

Charles Leclerc ha messo tutti in riga con un 1:31.628, unico a scendere sotto il muro dell’1:32. In prima fila, come a Singapore, Leclerc troverà la Mercedes di Lewis Hamilton (+0.402), che all’ultimo tuffo beffa Sebastian Vettel (+0.425), il quale dovrà accontentarsi della seconda fila. Qui avrà di fianco non la Red Bull di Max Verstappen, titolare del 4° crono (+0.682) ma arretrata in 9° posizione, bensì l’altra W10 di Valtteri Bottas (+1.004).

Charles Leclerc non si ferma più e a Sochi centra la quarta pole consecutiva, sesta in carriera (foto da: twitter.com/ScuderiaFerrari)

In terza fila ci saranno Carlos Sainz Jr., McLaren (+1.594), e Nico Hulkenberg, Renault (+1.661), seguiti in quarta da Lando Norris, McLaren (+1.673), e da Romain Grosjean, Haas (+1.889). In quinta fila, a chiudere la top-10, insieme al già nominato Verstappen abbiamo Daniel Ricciardo, Renault (+2.033). In sesta fila ci saranno Sergio Perez (Racing Point) ed Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo); in settima, invece, Kevin Magnussen (Haas) e Lance Stroll (Racing Point).

In ottava fila si schiereranno Kimi Raikkonen (Alfa Romeo) e Pierre Gasly (Toro Rosso), il quale aveva realizzato l’11° tempo; in nona George Russell (Williams) ed Alexander Albon (Red Bull), finito a muro in Q1. Chiudono lo schieramento Robert Kubica (Williams) e Daniil Kvyat (Toro Rosso). Da segnalare che, oltre a Verstappen, hanno subito 5 posizioni di penalità per sostituzione di elementi della power unit anche Gasly ed Albon, mentre Kubica e Kvyat comunque sarebbero partiti dal fondo, avendo sostituito tutto il propulsore.

Griglia di Partenza GP d’Italia di Formula 1:

1 16 Charles Leclerc FERRARI 1:33.613 1:32.434 1:31.628 18
2 44 Lewis Hamilton MERCEDES 1:33.230 1:33.134 1:32.030 19
3 5 Sebastian Vettel FERRARI 1:33.032 1:32.536 1:32.053 22
4 33 Max Verstappen RED BULL RACING HONDA 1:33.368 1:32.634 1:32.310 15
5 77 Valtteri Bottas MERCEDES 1:33.413 1:33.281 1:32.632 18
6 55 Carlos Sainz MCLAREN RENAULT 1:34.184 1:33.807 1:33.222 20
7 27 Nico Hulkenberg RENAULT 1:34.236 1:33.898 1:33.289 15
8 4 Lando Norris MCLAREN RENAULT 1:34.201 1:33.725 1:33.301 20
9 8 Romain Grosjean HAAS FERRARI 1:34.283 1:33.643 1:33.517 19
10 3 Daniel Ricciardo RENAULT 1:34.138 1:33.862 1:33.661 18
11 10 Pierre Gasly SCUDERIA TORO ROSSO HONDA 1:34.456 1:33.950 13
12 11 Sergio Perez RACING POINT BWT MERCEDES 1:34.336 1:33.958 14
13 99 Antonio Giovinazzi ALFA ROMEO RACING FERRARI 1:34.755 1:34.037 14
14 20 Kevin Magnussen HAAS FERRARI 1:33.889 1:34.082 13
15 18 Lance Stroll RACING POINT BWT MERCEDES 1:34.287 1:34.233 14
16 7 Kimi Räikkönen ALFA ROMEO RACING FERRARI 1:34.840 8
17 63 George Russell WILLIAMS MERCEDES 1:35.356 8
18 88 Robert Kubica WILLIAMS MERCEDES 1:36.474 8
19 23 Alexander Albon RED BULL RACING HONDA 1:39.197 4
NC 26 Daniil Kvyat SCUDERIA TORO ROSSO HONDA

F1 RUSSIA 2019, CRONACA Q1

C’è un bel sole a salutare il semaforo verde delle Qualifiche della sesta edizione del Gran Premio di Russia, con una temperatura di 22 C° per l’atmosfera e 31 C° per l’asfalto. Ricordando che Daniil Kvyat non prenderà parte a questa sessione, i primi a lasciare i box sono i due della Williams; ma entrano subito sul tracciato, tra gli altri, anche i due ferraristi, equipaggiati con la ‘gialla’. Il primo crono è per Russell (1:36.201), mentre Vettel arriva lungo in curva 13, rischiando quasi di finire a muro; subito forte Leclerc, che balza al comando con un 1:33.613, con Raikkonen che s’infila in seconda posizione virtuale. In pista anche i piloti di Mercedes e Red Bull, tutti su soft, mentre è Magnussen a salire in 2° posizione (+0.572), davanti alle due McLaren e all’altra Haas di Grosjean. Sempre in curva 13 ecco un lungo di Kubica, con conseguenti bandiere gialle che ostacolano il lavoro dei big eccetto Leclerc.

Arriva Hamilton, che va in testa (1:33.230), seguito a ruota da Verstappen (+0.138), mentre Bottas è al momento 4° (+0.496), con Vettel che continua ad avere qualche problemino, tra traffico e sbavature. Non è fortunato il tedesco, poiché arriva la bandiera rossa causata da Albon, che perde la sua Red Bull ancora in curva 13, picchiando pesantemente con il posteriore; da segnalare intanto Leclerc, che stava migliorando. Per Albon è finita qui, mentre sulla SF90 di Seb montano le soft; e il tedesco è il primo a tornare in pista. Sul traguardo, Seb passa al comando (1:33.032). Scendono in pista tutti, ad eccezione di Leclerc, Verstappen e, al momento, Hulkenberg. Bandiera scacchi: salutano la compagnia, oltre ai già citati Kvyat ed Albon, anche Raikkonen, Russell e Kubica. Giovinazzi ha praticamente eliminato Kimi; da segnalare il miglioramento di Bottas (4° a +0.381), e il 6° tempo di Magnussen, davanti a Ricciardo e alle McLaren di Sainz e Norris.

F1 RUSSIA 2019, CRONACA Q2

Fase centrale delle Qualifiche di Sochi. In pista per primi, con pneumatici medium, Bottas e Hamilton; poi c’è Verstappen, ma con la soft, così come anche Leclerc e Vettel. Via via, dunque, tutti gli altri. Il #77 della Mercedes è il primo a transitare sul traguardo, in 1:33.281; Hamilton, a sua volta, ottiene un 1:33.134 e va in testa. Verstappen, invece, fa 1:33.092, miglior prestazione; ma arrivano i ferraristi, con un Leclerc scatenato (1:32.434), seguito da Vettel a 657 millesimi, 1 millesimo avanti all’olandese. Seguono in classifica un ottimo Gasly, Perez, Norris, Hulkenberg e Sainz; out al momento Magnussen, Grosjean, Stroll, Ricciardo e Giovinazzi. Intanto dal box Ferrari fanno sapere che Seb ha usato il treno di soft montato nel finale di Q1.

Rientrano tutti in pista a 4 minuti dalla conclusione della Q2, compreso un Vettel stavolta con treno di soft nuove. Scende in pista anche Leclerc e Verstappen, seguiti dai due della Mercedes, che montano anche loro le ‘rosse’. Mentre Stroll commette varie sbavature nel T2, Perez non migliora, a differenza di Norris, adesso 6°, seguito da Sainz e battuto da Grosjean. Vettel intanto si porta a 102 millesimi dal compagno di box; colpo di reni di Ricciardo, imitato da Hulkenberg. Beffati rispettivamente di 52 e 60 millesimi Gasly e Perez; out anche Giovinazzi, Magnussen e Stroll. Miglioramento da segnalare anche per Verstappen, che è sempre 3°, ma a due decimi esatti dal rivale monegasco.

F1 RUSSIA 2019, CRONACA Q3

Questi i partecipanti alla terza fase delle Qualifiche di Sochi: Charles Leclerc e Sebastian Vettel per la Ferrari, Lewis Hamilton e Valtteri Bottas per la Mercedes, Carlos Sainz e Lando Norris per la McLaren, Daniel Ricciardo e Nico Hulkenberg per la Renault, Max Verstappen per la Red Bull e Romain Grosjean per la Haas. Per il primo time-attack i piloti scendono in pista in quest’ordine: Norris, Ricciardo, Hulkenberg, Sainz, Grosjean (eccetto Nico, gli altri tutti con soft usata), Bottas, Hamilton, Vettel, Leclerc e Verstappen. Mentre è Norris a transitare per primo sul rettilineo, Bottas fa un giro con qualche piccolo errore, ed ottiene un 1:32.632; fa meglio Hamilton (1:32.365), ma viene subito superato da Vettel (1:32.135). Vola Leclerc, che balza in pole provvisoria scendendo sotto il muro dell’1:32 (1:31.810). Lento invece Verstappen (1:32.729).

A seguire troviamo Hulkenberg, le McLaren di Norris e Sainz, Grosjean e Ricciardo. Secondo e decisivo time-attack: subito in pista i piloti del midfield, che stavolta hanno tutti un treno di ‘rosse’ nuovo; i big, invece, lasciano la pitlane con le Ferrari di Vettel e Leclerc a precedere Verstappen, mentre le Mercedes di Bottas e Hamilton chiudono il gruppetto. Vettel commette una sbavatura in uscita di curva 5, per poi abbassare un pò il suo tempo nel T3 (1:32.053); Leclerc è un martello, e migliora ancora, consolidando la pole (1:31.628). Verstappen si porta in 3° posizione momentanea, mentre Bottas sbaglia in curva 13 e abortisce il tentativo. Colpo di reni di Hamilton, che toglie la prima fila a Sebastian per soli 23 millesimi. Ma la pole è ancora di Leclerc, la quarta di fila per il giovane monegasco. Completano la top-10 Sainz, Hulkenberg, Norris, Grosjean e Ricciardo.

Classifica e tempi delle qualifiche del Gran Premio di Russia 2019 (foto da: twitter.com/F1)

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo