F1 Montreal 2017: Brown irritato per i mancati aggiornamenti alla Mclaren

Il momento difficile per la Mclaren non sembra avere fine. La casa britannica, motorizzata Honda, non riceverà la nuova power unit, promessa dalla scuderia giapponese per il Gran Premio di Montreal. Ritardo che potrebbe inclinare ancora di più il già difficile rapporto tra la Mclaren e la Honda, non più idilliaco da molti mesi. 

Zak Brown, motorista della scuderia britannica, non la manda a dire alla Honda e, intervistato dall’agenzia Reuters, fa presenta come la casa giapponese sembra abbia perso la strada maestra. La notizia che gli aggiornamenti previsti non sarebbero arrivati per la gara canadese è arrivata solo all’ultimo.

Non abbiamo una precisa programmazione, il che è preoccupante perchè le difficoltà sono grandi e non possiamo attendere in terno“, così ha proseguito Brown, sottolineando il difficile momento della Mclaren, che sembra non riuscire a trovare pace. Il non avere avuto questi importanti aggiornamenti è un duro colpo sia per per lui che per i piloti, che ci speravano vivamente.

Zak Brown, 45 anni da Los Angeles, è il nuovo direttore esecutivo della McLaren (foto da: actualidadmotor.com)

Sebbene la volontà della Mclaren è quella di vincere il mondiale con la Honda, la situazione che si è venuta a creare in questa stagione sembra insostenibile. Si arriva infatti ad un certo punto in cui ci si chiede se questa vittoria sia ottenibile. Al momento le strada è ancora molto lunga, anche perchè gli aggiornamenti promessi non sono arrivati.  

Questa situazione potrebbe portare, ha sottolineato Brown, a possibili cambiamenti. L’esclusività della Honda potrebbe non sussistere, visto che dal 2018 la casa giapponese fornirà la power unit alla Sauber. Gli scarsi risultati ottenuti finora non facilitano una possibile conferma del rapporto tra le due case automobilistiche.

Piove sul bagnato in casa Mclaren, che quindi deve decidere cosa fare. I prossimi 90 giorni saranno quelli decisivi ma l’impressione che traspare, anche dalle parole di Brown, sembrano confermare un possibile divorzio tra la Mclaren e la Honda o, eventualmente, la collaborazione di una altra casa automobilistica.