F1, Max Verstappen: “A livello di sound, riavere i V10 sarebbe il massimo”

In questi giorni che precedono il Gran Premio della Cina, gran parte delle discussioni sono state catalizzate dal tema del nuovo cambiamento che, a partire dal 2021, si profila in ambito di propulsori. Com’è noto, venerdì a Parigi si è svolta una riunione importante tra la Federazione Internazionale e i motoristi, riguardo all’indirizzo da dare alla categoria quando scadrà il termine previsto di utilizzo delle attuali power unit, ovvero a fine 2020.

Max Verstappen, Red Bull (foto da: thebestf1.es)

Come sottolineato dal presidente della FIA, Jean Todt, i nuovi propulsori dovranno essere più semplici ed economici, ma allo stesso modo potenti ed efficienti. E’ presto, come ribadito più volte, per capire quale tipo di propulsore verrà adottato. Eppure Max Verstappen, intervistato da Motorsport.com, sembra avere le idee chiare: “Sarebbe bellissimo riavere un motore V10 o qualcosa di simile, soprattutto per quanto riguarda il sound. I motori attuali vanno molto bene da dentro l’abitacolo, ma non credo trasmettano molto ai tifosi, soprattutto se confrontati con i V10 o con i V12“.

Anche se la tecnologia elettrica si sta facendo sempre più spazio nell’ambito dell’automotive, Verstappen non sembra molto convinto che questa sia la strada da seguire in Formula 1, e lo dimostra con l’ironia: “E’ meglio tenere le cose come stanno, almeno per i prossimi 15 anni. Poi si potrebbe anche rendere la Formula 1 completamente elettrica. L’importante è che avvenga quando avrò intenzione di fare altro, anche se quel momento è ancora lontano. Spero davvero che, in quel momento, in questa categoria si utilizzino ancora motori a benzina, e che facciano ancora un pò di rumore“.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo