F1, Maurizio Arrivabene: “Il sostituto di Nico non è un affare della Ferrari”

Dopo le parole di Sergio Marchionne e del diretto interessato, Sebastian Vettel, arrivano anche quelle di Maurizio Arrivabene, a blindare l’attuale lineup del Cavallino. Il team principal della Ferrari ha espresso il suo punto di vista sulla vicenda della ricerca, da parte di Mercedes, del sostituto di Nico Rosberg, ribadendo che Vettel e Raikkonen resteranno in “Rosso” anche nel 2017.

Maurizio Arrivabene e Niki Lauda, durante il weekend di Suzuka (foto da: rtl.de/Clive Mason/Getty Images)
Maurizio Arrivabene e Niki Lauda, durante il weekend di Suzuka (foto da: rtl.de/Clive Mason/Getty Images)

Sinceramente, vorrei essere attualmente al posto di Toto Wolff” – ha affermato il manager bresciano – “Nel senso che si trova a dover sostituire un neo Campione del Mondo. Per quel che ci riguarda, comunque, abbiamo due piloti sotto contratto con noi per la prossima stagione, ragion per cui chi subentrerà a Nico Rosberg è un affare che riguarda solo la Mercedes e non noi. Toto saprà trovare una soluzione“.

Non serve nascondere che la stagione appena finita è stata molto deludente” – sostiene Arrivabene, a proposito del 2016 della Ferrari – “Da Suzuka in avanti, però, non sono mancati segnali positivi in vista del prossimo campionato. L’avvio di stagione aveva tutte le migliori aspettative, ma durante la stagione ci siamo accorti che c’erano varie cose che non funzionavano a dovere, in primis con l’aerodinamica. Abbiamo apportato delle correzioni, ma sfortunatamente sono arrivate troppo tardi“.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo