F1, Mario Isola: “In questa sessione di test vedremo le performance delle monoposto”

Nelle ultime ore la Pirelli ha ufficializzato una ristrutturazione all’interno dell’area che si occupa del settore sportivo automobilistico, promuovendo Mario Isola da Racing Manager a Head of Car Racing, mentre Hembery rimarrà come supervisore sulle attività del Motorsport.

Mario Isola, a colloquio con Sebastian Vettel (foto da: caranddriverthef1.com)

L’obiettivo è garantire continuità. In Pirelli il motorsport è una realtà importante ed in espansione, visto che in questa stagione siamo presenti in ben 220 campionati auto nel mondo” – ha spiegato Isola ai giornalisti presenti a Barcellona – “Siamo molto contenti che Paul abbia mantenuto un ruolo di coordinatore delle attività Motorsport. Ha una grande esperienza in questo settore, e continuerà a gestire i rapporti di alto livello come FOM o F1 Commission“.

Isola passa poi a parlare di questa seconda sessione di test invernali 2017: “Questo test sarà orientato alla performance, le previsioni meteo sono favorevoli, e siamo molto interessati a valutare il livello di degrado delle varie mescole. Nel “Tyre working group” di ieri, abbiamo discusso e definito la possibilità di provare diverse soluzione di camber e pressioni, al fine di immagazzinare più dati possibili“.

Chiusura dedicata ai risultati del test di giovedì scorso con pista bagnata: “Le intermedie sono andate bene, un po’ meno invece le full-wet, perché non c’erano i presupposti per ricreare l’acquaplaning. Come ipotizzato, abbiamo riscontrato dei valori di cross-over differenti rispetto allo scorso anno, ed i team hanno avuto la possibilità di immagazzinare questi dati che nell’arco della stagione saranno molto preziosi. Non siamo ancora ai valori definitivi, ma rappresentano una base sicuramente importante“.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo