F1, la Renault esce allo scoperto: “Budkowski? Vogliamo essere un top team entro il 2020”

Nel paddock della Formula 1, ormai il caso legato a Marcin Budkowski è deflagrato. Il polacco, dimessosi dal suo ruolo di responsabile tecnico della FIA per la Formula 1 la scorsa settimana, è entrato nell’ordita della Renault in vista della prossima stagione. Sfruttando un cavillo legale, ovvero il periodo di ‘gardening’ di soli tre mesi previsto dal suo contratto con la Federazione Internazionale, redatto secondo la legislazione svizzera, più breve di quello previsto dalle norme FIA (da sei a dodici mesi), Budkowski potrà mettersi al servizio della Casa della Losanga.

Cyril Abiteboul, a colloquio con Alain Prost (foto da: autosport.pt)

Questa eventualità, molto concreta, ha messo in grosso allarme tutti gli altri team. Il fatto che Budkowski fino a qualche settimana fa avesse accesso a tutti i progetti 2018, gallerie del vento e possibili orientamenti futuri in materia di regolamento tecnico, ha spinto i team principal di Ferrari, Mercedes, Williams, McLaren e Red Bull a scrivere una lettera alla Federazione Internazionale e a Liberty Media, chiedendo di intervenire, quantomeno per aumentare il periodo di gardening.

A tutta questa situazione, ha replicato a muso duro Cyril Abiteboul, managing director della Renault: “Vogliamo diventare una delle squadre migliori entro il 2020. Al momento siamo lontani, ma dato che sappiamo cosa deve essere fatto per completare il salto che ci deve portare dal centro gruppo ai top team, dobbiamo essere aggressivi per essere pronti al momento giusto“, ha sottolineato il francese, raggiunto da Sky.

Non siamo in Formula 1 per fare amicizia” – attacca Abiteboul – “Ovviamente ci sono molti modi per fare le cose, ma in materia di reclutamento di tecnici dobbiamo migliorare, non necessariamente con Marcin. Quando siamo ripartiti, lo scorso anno, c’erano 475 persone, che adesso sono diventate 620. E’ chiaro che queste persone da qualche parte debbano pur arrivare e dobbiamo andare a caccia di alcune professionalità di altre squadre“.

In conclusione, comunque, Abiteboul prova a rassicurare i competitors, affermando che la Renault si muoverà nel rispetto dei regolamenti: “Renault si attiene alle norme. Qualunque cosa sarà fatta, sarà in modo corretto nel rispetto dei nostri avversari“.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo