F1, la Racing Point presenta a Toronto la nuova livrea

In quel di Toronto, si è conclusa una giornata abbastanza piena per la Formula 1, che si avvicina a grandi passi verso il semaforo verde della prima sessione di test invernali 2019, in programma lunedì 18 al Montmelò di Barcellona. Se in mattinata era stato il turno di Mercedes prima (con la nuova W10) e Red Bull poi (con la RB15 agghindata con una livrea splendida ma che purtroppo verrà usata solo nei test), poco fa la Racing Point ha svelato sia il nuovo title sponsor che la nuova livrea, seguendo la strada già usata finora da Haas, Renault e Williams.

La cerimonia di presentazione della nuova livrea della Racing Point, in quel di Toronto (foto da: youtube.com)

Partiamo dal primo punto. La scuderia con sede a Silverstone ha stretto una partnership con la piattaforma di scommesse online SportPesa, mutando la denominazione in SportPesa Racing Point F1 Team. Avente sede a Nairobi, Kenya, SportPesa vanta partnership in vari sport a livello globale, arrivando a sponsorizzare anche alcune squadre della Premier League come Arsenal, Everton e Southampton.

Vista laterale della livrea 2019 della Racing Point. La monoposto utilizzata non è quella che verrà usata a partire dai test di Barcellona (foto da: twitter.com/RacingPointF1)

Per quanto riguarda la livrea, con il telone sollevato dai due piloti, il messicano Sergio Perez (alla nona stagione nel Circus) e il canadese Lance Stroll (arrivato dopo un biennio in Williams), oltre alle solite varie tonalità di rosa (dal rosa chiaro al fucsia) e al bianco ed al grigio, troviamo del nero nella zona dei bargeboard e nella parte inferiore delle fiancate. In particolare, risalta il blu scuro soprattutto nella zona del cofano motore, ma anche sulle due ali, a richiamare non solo SportPesa, ma anche BTW.

Vista dall’alto della Racing Point (foto da: twitter.com/RacingPointF1)

Queste le parole dal palco del team principal della Racing Point, Otmar Szafnauer: “La nostra volontà a lungo termine è quella di portare questa squadra ai vertici della Formula 1. È importante migliorare e fare passi in avanti nel 2019. Il nostro obiettivo è quello di essere abbastanza competitivi da giocarci il podio, puntando seriamente a conquistare il quarto posto nei Costruttori“.

Altro angolo di visuale per apprezzare la livrea della Racing Point (foto da: twitter.com/RacingPointF1)

La Racing Point è sorta dalle ceneri della Force India, team con sede a Silverstone e di proprietà dell’indiano Vijay Mallya, che esordì in Formula 1 nel 2008. Le precarie condizioni finanziarie della scuderia la portarono fin quasi sull’orlo del tracollo; nell’Agosto scorso, quindi, durante la pausa estiva del campionato, avvenne il passaggio di consegne con una cordata guidata dal miliardario canadese Lawrence Stroll, papà di Lance. Una mossa che ha salvato la scuderia, aprendo una nuova era cominciata ufficialmente quest’oggi.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo