F1 GP Spagna 2017: Anteprima ed Orari Diretta TV

Appuntamento di importanza fondamentale, quello che il Circus si appresta ad affrontare questo weekend. L’ormai storico circuito del Montmelò, Barcellona, ospiterà la 5° tappa del Mondiale, ovvero il Gran Premio di Spagna, giunto alla 47.esima edizione (27.esima sul circuito catalano). Ferrari e Mercedes sono attese da un nuovo capitolo della rivalità che sta infiammando quest’avvio di 2017, con Vettel che vi arriva da leader della classifica, mentre Hamilton dovrà guardarsi le spalle anche da Bottas, novello vincitore in Russia. Sin dai mesi invernali si è ripetuto fino alla noia che gli aggiornamenti, in un’annata come questa, saranno importantissimi. Ebbene, a Barcellona vedremo i primi step consistenti e capiremo meglio come potrà andare la stagione almeno fino a metà campionato.

Il traguardo, con la pit-lane a destra e la tribuna principale a sinistra, visti dall’ultima curva (foto da: panoramio.com)

F1 GP Spagna: un giro al Montmelò con Lewis Hamilton (pole 2016)

https://youtu.be/qCY-boRmR68

F1 GP SPAGNA 2017: IL PRONOSTICO

Finora, il bilancio parla di un 2-2 in gara tra Ferrari e Mercedes, e di un 1-3 in qualifica in favore del team anglo-tedesco, anche se in Russia il Cavallino ha inferto un colpo pesante alle certezze dei rivali, occupando interamente la prima fila. In Spagna, come sottolineato in apertura, si attendono i primi, consistenti pacchetti di aggiornamenti sulle varie monoposto, che risulteranno fondamentali da qui alle prossime gare. Soprattutto in una lotta serrata come lo è stata finora quella tra Ferrari e Mercedes, dove il minimo dettaglio, il centesimo, ha fatto la differenza, questo discorso è ancora più calzante. Se la Ferrari, contrariamente alle scorse annate, riuscirà a dire la sua anche sul versante degli aggiornamenti, allora sì che potrà a ragion veduta lanciare il guanto di sfida alla corazzata teutonica.

Il podio del Gran Premio di Russia 2017 (foto da: f1fanatic.co.uk)

Ebbene, se si dovesse guardare ai test invernali (e a quanto visto finora), verrebbe da indicare nella SF70-H la favorita principale della gara spagnola, apparsa meravigliosamente a proprio agio nelle pieghe del Montmelò, performante anche in quello che negli ultimi anni era diventato un vero incubo, ovvero il T3. Ma da allora, seppur siano passati due mesi scarsi, sono cambiate tante cose. Innanzitutto diverso sarà il clima (più caldo), diverse sono le monoposto. Detto ciò, in quest’avvio di stagione la Ferrari ci ha abituato ad essere competitiva su ogni terreno e, perciò, Vettel e anche Raikkonen saranno sicuri protagonisti del weekend. Occhi aperti, chiaramente, sulla Mercedes. Rumors d’Oltremanica parlano di un cospicuo step a livello aerodinamico per provare a riguadagnare, almeno in parte, il vantaggio che avevano fino alla fine dello scorso anno. Hamilton, dal canto suo, deve reagire da campione qual’è dopo il gancio subito a Sochi. Oltre ai ferraristi, però, dovrà vedersela anche dal team-mate Bottas, che si sta rivelando ben più scomodo del previsto e che è chiamato a confermarsi, dopo la prima vittoria in riva al Mar Nero. Una situazione, insomma, che promette scintille.

La fase decisiva della scorsa gara, con Bottas che infila al via le due Ferrari. A Maranello stanno lavorando molto per migliorare in questa fase cruciale del gran premio (foto da: trendynet.it)

Passiamo al resto della griglia. Cosa aspettarsi? Lo scorso anno la Red Bull iniziò proprio da Barcellona, con la sorprendente vittoria di Max Verstappen, un recupero che portò il team anglo-austriaco a scavalcare la Ferrari e a ridurre la distanza dalla Mercedes. Quest’anno, a dirla tutta, la situazione sembra più complicata e non sarà facile avvicinarsi, soprattutto dopo che la Renault ha posticipato a data da destinarsi l’upgrade della power unit per motivi di affidabilità. Ecco quindi che, a meno di miracoli, Ricciardo e Verstappen non potranno andare oltre ad una top-5 risicata. Alle loro spalle, la Force India punta a difendere la sua posizione di quarta forza dalla Williams, mentre puntano decisi alla zona punti Toro Rosso, Haas e Renault (con Hulkenberg). Poche chance per Sauber e McLaren, la quale punterà ad evitare, nei limiti del possibile, le magre figure rimediate ultimamente, con un Alonso che, se non si corresse davanti al suo pubblico, sarebbe già negli States a familiarizzare ulteriormente con tutto quel che riguarda la Indy500.

F1 GP SPAGNA 2017: ORARI TV

Il Gran Premio di Spagna sarà visibile in diretta esclusiva su Sky Sport F1 HD e in differita sulle reti Rai.

F1 GP SPAGNA 2017 SKY (DIRETTA ESCLUSIVA)

Venerdì 12 Maggio 2017

Prove Libere 1: 10:00 – 11:30
Prove Libere 2: 14:00 – 15:30

Sabato 13 Maggio 2017

Prove Libere 3: 11:00 – 12:00
Qualifiche: 14:00

Domenica 14 Maggio 2017

Gara: 14:00

F1 GP SPAGNA 2017 Rai (DIFFERITA)

Venerdì 12 Maggio 2017

Prove Libere 1: 14:15 Rai Sport HD
Prove Libere 2: 18:35 Rai Sport HD

Sabato 13 Maggio 2017

Prove Libere 3: 15:00 Rai Sport HD
Qualifiche: 19:15 Rai 2

Domenica 14 Maggio 2017

Gara: 21:00 Rai 2

F1 GP SPAGNA 2017: PNEUMATICI E METEO

A Barcellona la Pirelli porta i compound più duri tra quelli disponibili, ovvero Soft, Medium e Hard (al debutto quest’anno). Un dato importante da sottolineare è che per l’ultima volta avremo un’identica allocazione dei 13 treni di pneumatici disponibili per ogni pilota. Da Monaco in poi si tornerà a scelte (più o meno) libere. Qui i piloti potranno usufruire di 7 treni di Soft, 4 di Medium e 2 di Hard. Queste le considerazioni della vigilia di Mario Isola, responsabile car racing Pirelli: “Questa è l’ultima gara in cui è Pirelli a decidere le allocazioni per le squadre: da Monaco, saranno i piloti a scegliere le quantità di ciascuna mescola da utilizzare. Sebbene Barcellona sia un tracciato molto noto, le evoluzioni aerodinamiche delle vetture, ottenute con gli ultimi upgrade portati dalle squadre in Spagna, si tradurranno in un aumento non solo delle prestazioni e forse anche del livello di degrado rispetto ai test. Anche le temperature saranno più alte rispetto a quelle viste a febbraio“.

La preview della Pirelli del gran Premio di Spagna 2017 (foto da: news.pirelli.com)

Il Montmelò è un circuito notoriamente molto severo con gli pneumatici. Vari elementi contribuiscono a tutto ciò. Innanzitutto l’elevato livello di abrasività dell’asfalto, collegato alla presenza di lunghi curvoni veloci e, solitamente, alle alte temperature. Inoltre, l’alto carico aerodinamico richiesto dalla pista aggiunge ulteriore stress sugli pneumatici sia a livello di carichi laterali che verticali. Se nei test, come sottolinea Pirelli, si era vista una differenza di prestazioni tra Soft e Medium di circa 1,5 secondi, qui il dato dovrebbe diminuire. In più, anche il degrado sarà diverso, in primis a causa delle temperature (Maggio inoltrato rispetto a Febbraio/Marzo), poi per le evoluzioni che le monoposto hanno già subito rispetto ai test e che subiranno proprio in occasione di questa gara. Per quel che riguarda i freni, questa pista è segnalata come ‘mediamente impegnativa‘, con la staccata più difficile posta al termine del rettilineo dei box.

Passando al meteo, venerdì si prevede cielo poco o parzialmente nuvoloso, con temperature sui 20 C°. Cielo sereno sabato, con 21 C° di temperatura massima prevista. Per la gara, infine, dovrebbe esserci cielo sereno o poco nuvoloso, con temperature comprese tra i 20 e i 23 C°.

F1 GP SPAGNA: ALBO D’ORO

Come detto in apertura, il Gran Premio di Spagna giunge alla 47.esima edizione. Le 46 precedenti si sono disputate su 5 circuiti diversi, ovvero (in ordine di edizioni ospitate) Barcellona-Montmelò (26), Jarama (9), Jerez de la Frontera (5), Barcellona-Montjuich (4) e Barcellona-Pedralbes (2).

Il mitico Gran Premio di Spagna 1996, con il primo successo di Michael Schumacher in Ferrari. Il tedesco è il re del circuito catalano, vantando 6 vittorie, 7 pole, 7 giri record e ben 12 podi totali (foto da: f1racinggrid.co.uk)

(1951) – Pedralbes – Juan Manuel Fangio (ARG, Alfa Romeo)

(1954) – ” ” – Mike Hawthorn (GBR, Ferrari)

(1968) – Jarama – Graham Hill (GBR, Lotus-Ford)

(1969) – Montjuich – Jackie Stewart (GBR, Matra-Ford)

(1970) – Jarama – Jackie Stewart (GBR, Tyrrell-Ford)

(1971) – Montjuich – Jackie Stewart (GBR, Tyrrell-Ford)

(1972) – Jarama – Emerson Fittipaldi (BRA, Lotus-Ford)

(1973) – Montjuich – Emerson Fittipaldi (BRA, Lotus-Ford)

(1974) – Jarama – Niki Lauda (AUT, Ferrari)

(1975) – Montjuich – Jochen Mass (GER, McLaren-Ford)

(1976) – Jarama – James Hunt (GBR, McLaren-Ford)

(1977) – ” ” – Mario Andretti (USA, Lotus-Ford)

(1978) – ” ” – Mario Andretti (USA, Lotus-Ford)

(1979) – ” ” – Patrick Depailler (FRA, Ligier-Ford)

(1981) – ” ” – Gilles Villeneuve (CAN, Ferrari)

(1986) – Jerez – Ayrton Senna (BRA, Lotus Renault)

(1987) – ” ” – Nigel Mansell (GBR, Williams-Honda)

(1988) – ” ” – Alain Prost (FRA, McLaren-Honda)

(1989) – ” ” – Ayrton Senna (BRA, McLaren-Honda)

(1990) – ” ” – Alain Prost (FRA, Ferrari)

(1991) – Barcellona – Nigel Mansell (GBR, Williams-Renault)

(1992) – ” ” – Nigel Mansell (GBR, Williams-Renault)

(1993) – ” ” – Alain Prost (FRA, Williams-Renault)

(1994) – ” ” – Damon Hill (GBR, Williams-Renault)

(1995) – ” ” – Michael Schumacher (GER, Benetton-Renault)

(1996) – ” ” – Michael Schumacher (GER, Ferrari)

(1997) – ” ” – Jacques Villeneuve (CAN, Williams-Renault)

(1998) – ” ” – Mika Hakkinen (FIN, McLaren-Mercedes)

(1999) – ” ” – Mika Hakkinen (FIN, McLaren-Mercedes)

(2000) – ” ” – Mika Hakkinen (FIN, McLaren-Mercedes)

(2001) – ” ” – Michael Schumacher (GER, Ferrari)

(2002) – ” ” – Michael Schumacher (GER, Ferrari)

(2003) – ” ” – Michael Schumacher (GER, Ferrari)

(2004) – ” ” – Michael Schumacher (GER, Ferrari)

(2005) – ” ” – Kimi Raikkonen (FIN, McLaren-Mercedes)

(2006) – ” ” – Fernando Alonso (SPA, Renault)

(2007) – ” ” – Felipe Massa (BRA, Ferrari)

(2008) – ” ” – Kimi Raikkonen (FIN, Ferrari)

(2009) – ” ” – Jenson Button (GBR, BrawnGP-Mercedes)

(2010) – ” ” – Mark Webber (AUS, Red Bull-Renault)

(2011) – ” ” – Sebastian Vettel (GER, Red Bull-Renault)

(2012) – ” ” – Pastor Maldonado (VEN, Williams-Renault)

(2013) – ” ” – Fernando Alonso (SPA, Ferrari)

(2014) – ” ” – Lewis Hamilton (GBR, Mercedes)

(2015) – ” ” – Nico Rosberg (GER, Mercedes)

(2016) – ” ” – Max Verstappen (HOL, Red Bull-TAG Heuer)

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo