F1, GP di Monza: le dichiarazioni dei piloti in conferenza stampa

Siamo ufficialmente entrati nel weekend che porta al GP di Monza 2020. Come da tradizione per ogni giovedì, i piloti sono intervenuti in conferenza stampa per raccontare le proprie sensazioni in vista di questa gara che in tanti sperano possa portare al riscatto della Ferrari. Proprio dai piloti di casa vogliamo partire per capire come la scuderia del cavallino rampante voglia reagire dopo l’ultima disastrosa prestazione nel GP del Belgio.

GP Monza
Charles Leclerc, durante la seconda sessione di prove libere del Gran Premio del Belgio 2020 (foto da: twitter.com/ScuderiaFerrari)

Ferrari in cerca di riscatto

Hanno parlato oggi i due piloti della “rossa”, Charles Leclerc e Sebastian Vettel, discutendo circa le difficoltà riscontrate la scorsa settimana, ma nell’arco di tutto il campionato:

Guardo al presente e al futuro, ma ora sto cercando di capire perché stiamo faticando così tanto, cosa potrà aiutarci domani. – ha detto Leclerc – Ci vorrà tempo, ma sono pronto ad aspettare. Spetterà anche a me accorciare il processo per tornare dove meritiamo”.

Il pensiero di Vettel si rivolge invece ai tifosi, assenti nella gara di domani: “Cercheremo di fare del nostro meglio anche per onorare loro. È sempre difficile creare aspettative, soprattutto qui. Non avremo il supporto dei tifosi, ma faremo del nostro meglio per avere il miglior weekend possibile”.

Mercedes, Lewis Hamilton omaggia Williams

In casa Mercedes c’è stato anche il tempo per omaggiare Sir Frank Williams, fondatore della scuderia che quest’anno ha annunciato il ritiro dal circus dopo 33 anni di competizioni:

Sono un grande fan di Sir Frank e del suo contributo allo sport – ha detto Hamilton È stato sempre positivo con me, una delle migliori persone che abbia incontrato in questo mondo, forse la più onesta che ci sia mai stata in Formula Uno. È triste vedere la fine di un capitolo, ma penso che la sua storia e il suo contributo continueranno. – Il campione del mondo si è poi soffermato sulla sospensione del Party mode da parte della FIA – Forse perderemo qualcosa in qualifica, ma avremo un miglior passo gara”.

Della stessa opinione Bottas che continua a lanciare messaggi pieni di grinta e indirettamente getta il guanto di sfida al proprio compagno di scuderia:

Non vedo l’ora che arrivino le prossime qualifiche, ho sensazioni molto positive. Sento che il passo gara di quest’anno è migliore di quelli precedenti e ho sempre la percezione di restare in gara fino alla fine e potermela giocare. Se mollo ora, preferisco restare a casa. Continuerò a spingere cercando di ottenere il massimo”.

I piloti Red Bull respingono le critiche

Sono intervenuti in conferenza anche i due piloti Red Bull, Verstappen e Albon, che hanno provato a spegere alcune voci polemiche gravitate intorno alla scuderia in questi giorni:

Qualcuno dice che sia demotivato, ma è una sciocchezza. – ha detto Max – Faccio uno dei migliori lavori al mondo, guido una macchina velocissima e sono sempre in lizza per il secondo-terzo posto, senza contare che una gara l’ho anche vinta. Cerco di mettere sempre in difficoltà l’avversario, ma se non è possibile provo a fare del mio meglio con quello che ho in mano. Siamo realisti: è vero, abbiamo ancora chances di vincere il campionato, ma siamo lenti rispetto alla Mercedes e ci prendono sette punti di vantaggio ad ogni Gran Premio.In ogni weekend provo a dare il massimo, ma a Spa eravamo mezzo secondo più lenti e non possiamo pensare di competere con loro. Le nuove regole sulla mappatura? Servono a qualcosa, ma non risolvono tutto”.

Albon ha invece respinto alcune critiche che gli sono piovute dai social per le prestazioni sotto le aspettative: “Le critiche? Io non guardo nulla, semplicemente butto via il telefono”.

Renault in cerca di conferme

Ha disputato uno dei migliori Gran Premi a Spa conquistando la quarta e la quinta piazza: la Renault di Ricciardo e Ocon si presenta a Monza con la consapevolezza di poter fare una grande gara:

Replicare i risultati di Spa? Si può. – ha detto Ricciardo – Sono fiducioso perché questa macchina può fare bene su un tracciato così veloce. Noi lavoreremo e poi vedremo come andrà. Quando torno a Monza mi sento un po’ come a casa, sono contento di essere qui. Voglio mandare anche un messaggio a tutte le persone che vivono in queste zone duramente colpite dal virus: rimaniamo positivi e continuiamo a lottare”.

Gli fa eco Ocon: “Quando correvo in F3 con la Prema vivevo vicino a Padova e coi kart ho girato diversi circuiti italiani. Monza ha le stesse caratteristiche di Spa, ma più estreme. Abbiamo una buona macchina e proveremo a giocarcela ancora con la Red Bull per la pole”.

Adrenalina in casa Racing Point

Hanno parlato anche i due piloti della Racing Point, Sergio Perez e Lance Stroll, il primo tornato dopo un’assenza di due settimane per il Coronavirus. Un po’ sottotono nell’ultima gara, la scuderia rosa è comunque finita con entrambi i piloti a punti:

La prestazione dell’anno scorso fu fantastica, quando riuscii ad arrivare settimo partendo dal fondo della griglia – ha detto Perez – Fu merito della scuderia che fece un lavoro egregio, ma quest’anno voglio fare di più. Monza ti aiuta a capire cosa voglia dire spingere una macchina al limite. La velocità e la storia di questo circuito contribuiscono a creare qualcsa di unico”.

Monza in tre parole? Veloce, storica e italiana – ha sentenziato Lance Stroll – Ricordo ancora quando partii in prima fila nel 2017: fu una grande emozione e spero di tornare a provarla”.

Gli umori di casa Mclaren

Ha voglia di riscatto Carlos Sainz, rimasto ai box nell’ultimo GP di Spa per un problema al motore:

Fa male vedere quanti punti ho perso per strada a causa di diversi problemi, ma guardo al futuro consapevole che, se continuiamo a lavorare, i risultati ci gireranno a favore. Monza è una pista veloce che offre grandi opportunità di sorpasso soprattutto nella prima chicane. Ci aspetta una gara eccitante”.

Cerca conferme Lando Norris, arrivato settimo all’ultimo GP:

Abbiamo iniziato in modo molto positivo questa tripletta di gare, ora andiamo in Italia e proveremo a mantenere questo slancio. La competizione è veramente serrata e sappiamo che non andare a punti anche in una sola gara potrebbe avere grosso impatto su entrambe le classifiche. Per questo lotteremo al fine di mantenere le nostre posizioni”.

Aria di casa per l’Alpha Tauri

Un GP di casa: così ha battezzato questa gara Pierre Gasly, pilota Alpha Tauri (ex Toro Rosso). L’ex Red Bull ha confermato che la mancanza più importante sarà l’assenza dei tifosi a contornare i circuito:

“A Monza ci mancheranno soprattutto i tifosi e l’atmosfera incredibile che sanno creare. Monza è un po’ una gara di casa per noi, e lo è anche per me che ormai vivo vicino Monza. Dopo il GP di Monza correremo al Mugello, dunque avremo due Gran Premi “casalinghi”. Sarà elettrizzante correre su una F1 al Mugello, soprattutto affrontare la doppia curva a destra che dovrebbe essere velocissima”.

“Adoro correre in Italia! A Monza la chiave sarà trovare il bilanciamento tra il carico aereodinamico e la velocità di punta: ci lavoreremo venerdì. – ha detto Kyviat – Il Mugello mi piace tanto come pista, ci ho vinto in Formula Renault molti anni fa. È una pista molto veloce, tra le più interessanti del circuito. Affrontarla con gli attuali carichi aerodinamici sarà fantastico. Ovviamente i tifosi ci mancano, ma torneranno presto”.

Alfa Romeo: nostalgia Kimi, cuore Giovinazzi

Una gara importante anche per i due piloti di Alfa Romeo, Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi. Il finlandese rievoca i trascorsi in Ferrari:

Correre a Monza mi mette addosso sempre una grande emozione. Mi ricorda il mio passato in Ferrari, ma quando ti siedi in macchina sei concentrato solo sul lavoro che devi fare. Il nostro obiettivo rimane sempre quello di piazzarci in Q2 per poi sfruttare al meglio le situazioni di gara. Abbiamo notato piccoli miglioramenti di prestazione nelle ultime settimane e ora dobbiamo continuare a lavorare”.

Emozioni anche per Antonio Giovinazzi che a Monza si sente di casa:

È il mio Gran Premio da sempre e io farò di tutto per far sorridere la mia gente che ha tanto sofferto in questo 2020. L’anno scorso ho fatto una delle mie migliori prestazioni qui, andando a punti e spero di potermi ripetere. La scorsa settimana abbiamo visto dei miglioramenti e continueremo su questa strada per ritrovarci a lottare a metà della griglia”.

Haas: obiettivo Q2

Obiettivo Q2: così ha parlato Gunther Steiner, team principal Haas, parlando delle potenzialità della vettura. Una vettura che, nelle parole dei due piloti, dovrà essere be bilanciata sia nella velocità di punta sui rettilinei sia in curva:

Monza è un tracciato con rettilinei molto lunghi il pensiero congiunto dei due pilotiper cui hai bisogno di una vettura veloce che garantisca una buona performance in quei tratti. Ci sono anche diverse frenate che ti costringono ad avere una vettura bilanciata e ad usare bene i freni. Monza sarà decisamente strana senza i fan. C’è sempre un’atmosfera fantastica qui: sei a contatto con loro all’ingresso del circuito, andando all’hotel o guidando in mezzo al parco ogni giorno. E poi l’atmosfera della domenica, prima e dopo la gara: questo mancherà quest’anno”.

Ottimismo in casa Williams

Si respira ottimismo in casa Williams, con la storica famiglia proprietaria pronta a congedarsi dal mondo delle corse dopo più di 30 anni. Come ha ricordato Nicholas Latifi Il circuito di Monza può sembrare non adatto alle nostre caratteristiche, ma anche Spa era un circuito molto veloce e abbiamo ottenuto risultati migliori del previsto”.

Saremo in lotta con le Haas e le Alfa Romeo“, il commento di George Russell. Il team manager Dave Robson si è poi lasciato andare ad una riflessione sull’abolizione del party mode:

Ritengo che, sebbene il nostro passo in qualifica e in gara potrebbe risentirne, il suo impatto sarà limitato. Siamo fiduciosi che i nostri partner Mercedes continueranno a massimizzare il rendimento delle loro incredibili power unit”.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus