F1, Chase Carey: “Non rinegozieremo il contratto con il circuito di Silverstone”

Nel dibattito delle ultime settimane sul futuro di Silverstone e del Gran Premio di Gran Bretagna di Formula 1, s’inserisce il neo CEO della massima categoria a ruote scoperte, Chase Carey. Il manager americano ha affermato che Liberty Media collaborerà con gli organizzatori per migliorare il GP di Gran Bretagna ma, al contempo, ha sottolineato come non siano previste rinegoziazioni del contratto attualmente in essere con la FOM.

Chase Carey (foto da:f1fanatic.co.uk/ Moy / XPB Images)

Non rinegozieremo il contratto con Silverstone, anche se lavoreremo con loro per poter essere buoni partner” – ha detto Carey in un’intervista al The Mail On Sunday – “Il Gran Premio di Gran Bretagna è una gara molto importante nel calendario. Anche se il nostro desiderio è quello di introdurre nuove tappe in città importanti come Londra, Los Angeles, New York o Miami, riconosciamo il valore delle fondamenta europee di questo sport e vogliamo continuare con questa tradizione“.

Noi vogliamo aiutare Silverstone a promuovere la loro gara” – continua Carey – “Quando a Londra arriva la NFL, i negozi di Regent Street sono pieni di prodotti riguardanti la partita in oggetto. Vogliamo fare questo genere di cose con il Gran Premio, rendendo l’evento ancora più grande, con la gara posta al centro di un weekend spettacolare“.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo