F1, Bernie Ecclestone: “Non voglio creare campionati alternativi”

Nelle ore immediate all’ufficialità del passaggio di consegne tra Bernie Ecclestone e Liberty Media, è cominciata a circolare una voce che vorrebbe l’ormai ex patron del Circus al lavoro per creare una serie alternativa alla Formula 1. il diretto interessato, raggiunto dall’agenzia Reuters, ha però smentito tutto.

Bernie Ecclestone (foto da: formel-1.no)

Voglio chiarire i rumors secondo i quali starei creando una serie alternativa in grado di competere contro il Campionato del Mondo di Formula 1” – dice Bernie – “Ho costruito il campionato quasi negli ultimi 50 anni e ne vado fiero. L’ultima cosa che vorrei è danneggiarlo“.

Il nuovo proprietario della compagnia sarà in grado di amministrare il tutto diversamente da come facevo io” – continua l’86enne inglese – “Il mio obiettivo era di produrre risultati dal punto di vista finanziario per gli azionisti, ovvero quello che fa normalmente un amministratore delegato. Questo è quello che ho fatto negli ultimi anni, anche quando avevo la proprietà al 100%. Spero davvero che i fans apprezzino il modo in cui Chase porterà soldi alla categoria“.

Sono davvero toccato dal supporto e dai ringraziamenti ricevuti dalle persone con cui ho avuto a che fare in questi anni“, ha concluso Ecclestone.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo