F1 Baku 2018, Hamilton: “Vittoria fortunata”. Bottas: “Che delusione”

Nell’assurda domenica di Baku, la Mercedes ne esce con i due piloti assolutamente agli antipodi come stati d’animo. Da una parte c’è Lewis Hamilton: ancora una volta non nella sua versione migliore, il britannico coglie la prima vittoria dell’anno, consegnatagli sul piatto d’argento dal lungo di Sebastian Vettel e dallo sfortunatissimo ritiro del compagno di box, Valtteri Bottas. Una vittoria che permette a Lewis di scavalcare Vettel in vetta alla classifica mondiale (70 a 66). Dall’altro lato, però, ecco la delusione cocente del finlandese, che costa al contrario alla Mercedes la leadership nei Costruttori (Ferrari avanti 114 a 110). Un Bottas che avrebbe meritato la vittoria, scippatagli da un maledetto detrito.

Lewis Hamilton rincuora lo sfortunato Valtteri Bottas, nel post gara di Baku (foto da: twitter.com/MercedesAMGF1)

LEWIS HAMILTON –Non c’è che dire, una gara molto emozionante” – ha esordito il nativo di Stevenage – “La realtà è che Bottas meritava di vincere, ha fatto una grande gara. Così anche Vettel, velocissimo tutto il weekend. Sono stato molto fortunato, pur se non ho mai mollato e ci ho messo il cuore. Prendo quindi questo risultato con soddisfazione moderata“.

Pur se ho fatto una buona rimonta, non avevo assolutamente il passo della Ferrari di Vettel” – continua Hamilton – “Loro, essendo in testa, gestivano e noi riuscivamo ad eguagliarli e ad essere un po’ più veloci solo per pochi giri. Ieri, in qualifica, erano assolutamente troppo lontani per noi. Questo vuol dire che abbiamo un bel po’ di lavoro da fare per tornare davanti. In questo momento, siamo in difesa ogni weekend, dovendo provare a recuperare“.

VALTTERI BOTTAS –Il mio ritiro? Tanta sfortuna. Ma su circuiti come questo, cittadini in generale, quando si verifica un incidente ci possono essere sempre problemi” – sottolinea Bottas – “Questa volta sono stato decisamente sfortunato. Il detrito? Non so cosa sia successo, dato che non l’ho proprio visto. Ero in un’ottima situazione, in pieno controllo. La Safety Car era appena rientrata, ero davanti. Poi ho forato“.

La vittoria di Lewis è molto importante per il team, avendo raccolto un buon bottino di punti” – aggiunge l’ex Williams – “Per quel che riguarda me, ci riproverò a Barcellona. Come riprendermi da questa delusione? Forse con una decina di pinte di birra. A parte gli scherzi, riuscirò a mettermi alle spalle tutto ciò. E’ molto doloroso, ma fa parte delle corse“.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo