F1 Australia 2018 Qualifiche. Ottimismo in casa Ferrari: “Possiamo fare bene in gara”

Le qualifiche del Gran Premio d’Australia lasciano una moderata sensazione positiva in casa Ferrari. Il team di Maranello ha infatti piazzato un redivivo Kimi Raikkonen in prima fila, mentre Sebastian Vettel, al netto anche di un decisivo errore in curva 13 nell’ultimo time-attack, aprirà la seconda fila, ad un solo centesimo dal compagno di box. Peccato per il giro monstre di Lewis Hamilton, che ha ridimensionato alquanto la prestazione delle due SF71-H, relegate rispettivamente a +0.664 e a +0.674. Ma in ottica gara sia Sebastian che Kimi professano ottimismo.

Kimi Raikkonen, autore di una prestazione positiva nelle qualifiche australiane, dato che affiancherà Lewis Hamilton in prima fila (foto da: twitter.com/F1)

SEBASTIAN VETTEL (3° A +0.674) – “Ieri non ero molto contento delle sensazioni che avevo guidando la macchina. Oggi, al contrario, le cose sono andate migliorando man mano” – esordisce Vettel – “Il distacco con Lewis è importante, e non vogliamo stare così indietro. Ma di certo questo risultato rappresenta un buon modo di cominciare la stagione. Nel mio ultimo time-attack ho avuto un piccolo spavento alla 13; ho cercato di frenare tardi, ma non ha funzionato“.

Il giro di Lewis? Sinceramente non so da dove abbiano tirato fuori tutti quei decimi di vantaggio. Forse lui si è svegliato solo alla fine, non so” – si chiede il pilota tedesco – “Fatto sta che, fino a quel momento, eravamo tutti molto vicini. Poi Lewis ha distanziato tutti, compiendo un gran giro. Forse sarei potuto arrivare a meno di mezzo secondo dalla pole; ma il mio giro sarebbe dovuto essere assolutamente perfetto. In gara speriamo di poter essere più vicini, e i long run ci fanno ben sperare. Superare qui a Melbourne non è mai facile; molto probabilmente avremo una chance in partenza. Comunque ritengo importante aver messo entrambe le macchine così vicine alla pole“.

KIMI RAIKKONEN (2° A +0.664) – “Essendo queste le prime qualifiche dell’anno, non sapevo cosa aspettarmi. Il divario dalla Mercedes è sicuramente un pò più ampio di quanto avessimo voluto, ma non sono state delle qualifiche granché lineari” – sottolinea Raikkonen – “Per quanto riguarda il mio giro, posso dire che è stato abbastanza buono. Ho fatto un errore nel Q2 al mio primo tentativo, e nel primo tentativo del Q3 abbiamo utilizzato le gomme usate mezzo giro in precedenza. Nel complesso non è andata male, anche se avrei potuto fare meglio in alcuni punti”.

Per la gara, vogliamo proseguire nel fare un buon lavoro, e poi vedremo come si svilupperanno le cose” – aggiunge il Campione del Mondo 2007 – “La vittoria di Sebastian l’anno scorso? Qualunque cosa sia accaduta in passato non avrà influenza sulla gara di domani. È un po’ un’incognita, essendo la prima gara. Ragion per cui, faremo le nostre cose e speriamo di portare a casa un buon risultato”.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo