F1 2018 GP Austria, Risultati Qualifiche: Bottas in pole! Hamilton in prima fila

Sarà Valtteri Bottas a partire in pole al Red Bull Ring, sede del Gran Premio d’Austria 2018. Il finlandese ha ottenuto la prima pole dell’anno (5° in carriera), facendo segnare il record della pista austriaca (1:03.130). Prima fila tutta Mercedes, con Lewis Hamilton che viene beffato per soli 19 millesimi. Qualifiche complicate per Sebastian Vettel: il tedesco non va oltre il 3° tempo (+0.334), ma soprattutto su di lui pende la spada di Damocle di un under investigation per una incomprensione con Carlos Sainz in chiusura di Q2. Al suo fianco ci sarà Kimi Raikkonen (+0.530), mentre in terza fila ci saranno la Red Bull di Max Verstappen (+0.710) e un bravissimo Romain Grosjean, su Haas (+0.762).

Gran pole in Austria per Valtteri Bottas, che scatterà davanti a tutti per la quinta volta in carriera (foto da: twitter.com/F1)

Quarta fila con i rispettivi compagni di box, Daniel Ricciardo (+0.866) e Kevin Magnussen (+0.921), mentre le due Renault di Carlos Sainz (+1.595) e di Nico Hulkenberg scatteranno in quinta fila (+1.889). Sesta fila per Esteban Ocon (Force India) e Pierre Gasly (Toro Rosso), mentre in settima ci saranno Fernando Alonso (McLaren) e Lance Stroll (Williams). In ottava Stoffel Vandoorne (McLaren) e Sergio Perez (Force India), seguiti in nona fila da Sergey Sirotkin (Williams) e da Charles Leclerc (Sauber). Il monegasco avrebbe ottenuto il 13° tempo, ma la sostituzione del cambio dopo la PL3 gli è costata 5 posizioni di penalità. Chiudono, infine, Brendon Hartley (Toro Rosso) e Marcus Ericsson (Sauber).

F1 2018 GP AUSTRIA: CRONACA Q1

Cominciano le Qualifiche al Red Bull Ring, con Leclerc che dovrà arretrare di cinque posizioni in griglia, a causa della sostituzione del cambio. Cielo parzialmente nuvoloso, 24.6 C° la temperatura dell’aria, 35.5 C° quella dell’asfalto. Il primo a scendere in pista è Hartley, seguito dalle Sauber, dalle Williams e dalle Force India. Il primo riferimento cronometrico è del neozelandese della Toro Rosso (1.05.871), battuto di 184 millesimi da Leclerc, poi superato da Sirotkin (1:05.598). Già in pista i big, ad eccezione delle Red Bull; Ferrari con Supersoft. Il team di Milton Keynes ha sottolineato di aver risolto il problema sulla RB14 di Verstappen, ammutolitasi in PL3.

Arrivano Bottas e Hamilton: Hamilton al comando in 1:04.294, 53 millesimi meglio di Vettel; a +0.245 c’è Bottas, mentre a +0.404 c’è Raikkonen. Scendono in pista anche le Red Bull. Ottimo crono di Grosjean (5° a +0.413), seguito da Magnussen (+0.467). Bottas abbassa il crono di riferimento (1:04.175), mentre non migliorano né Lewis né Seb. Ricciardo è 7°, alle spalle delle Haas, mentre Verstappen s’infila tra le due Ferrari, a +0.465 dalla Mercedes #77. Intanto, un leggero largo in curva 9 di Leclerc, con un pezzo dell’ala anteriore che sembra volar via. A metà Q1, momentaneamente out Perez, Sirotkin, Stroll, Ericsson e Hartley.

Raikkonen migliora e scavalca il compagno di box, ma è Hamilton a rimettersi davanti a tutti (1:04.080); progredisce ancora Verstappen, che passa avanti a Vettel (+0.193), mentre Ricciardo s’inserisce tra le Haas. Da segnalare al momento sotto il secondo di distacco dalla vetta anche Hulkenberg (9° a +0.908). Grosjean sale addirittura in 4° posizione (+0.162), con Alonso che entra nei primi 10. Bandiera scacchi: non superano il taglio Vandoorne, Perez, Sirotkin, Hartley ed Ericsson. Bandiera gialla negli ultimi secondi per un lungo in curva 4 di Leclerc. Da segnalare il passaggio in Q2 di Lance Stroll.

Terza posizione per Sebastian Vettel, che dovrà andare all’attacco delle Mercedes domani (foto da: twitter.com/ScuderiaFerrari)

F1 2018 GP AUSTRIA: CRONACA Q2

Semaforo verde per la fase centrale di queste Qualifiche austriache. Leclerc è il primo a lasciare la pit lane e, di conseguenza, sarà il primo a far segnare un giro significativo. Scendono in pista con la Supersoft i due della Mercedes, mentre i ferraristi sono con le Ultrasoft. Intanto il cielo sembra rannuvolarsi. Leclerc passa in 1:04.982, ma sono molto più veloci i big. Bottas arriva in 1:03.756, subito migliorato da Hamilton (1:03.577). Raikkonen è alle spalle delle Mercedes, mentre Vettel si ferma a +0.190, a sua volta 3°. Anche le Red Bull con mescola ‘rossa’: Ricciardo è lento, beccando circa un secondo e mezzo, Verstappen fa meglio (1:04.011, 5°).

Molto bene ancora le Haas, con Grosjean e Magnussen rispettivamente 6° e 7°, davanti a Gasly, Leclerc ed Alonso, autore del 10° tempo addirittura con la Soft, anche se a metà sessione viene scavalcato da Ocon. Virtualmente fuori Alonso, Ricciardo, Stroll e le due Renault, ancora senza tempi cronometrati. Una volta completato il primo tentativo, Sainz e Hulkenberg si piazzano rispettivamente in 8° e 10° posizione, buttando al momento fuori Ocon e Leclerc. Migliora qualcosa Ricciardo, anche se solo 9° (+0.990).

Tornano fuori i piloti Ferrari e quelli Mercedes, stavolta calzando le Ultrasoft. Ma scendono in pista tutti gli altri. Vedremo se il duo di Brackley andrà a migliorare il crono realizzato con la Supersoft, o se alzeranno il piede al momento opportuno. A rischio soprattutto il pilota italo-australiano della Red Bull, non a suo agio con la mescola rossa. Vettel si migliora e va al comando (1:03.544), mentre in 8° posizione sale un affannato Ricciardo. Come previsto, alzano il piede Lewis e Valtteri, che domani, dunque, partiranno con mescola Supersoft. Bandiera scacchi: eliminati Ocon, Gasly, Leclerc, Alonso e Stroll.

F1 2018 GP AUSTRIA: CRONACA Q3

Parteciperanno alla Q3 le coppie di Ferrari, Mercedes, Red Bull, Renault e Haas. Attenzione, perché è under investigation Sebastian Vettel, per un presunto impedimento in curva 1 ai danni di Sainz. I primi a lasciare i box sono i Red Bull, seguiti da Raikkonen, Bottas, Hamilton e Vettel, tutti pronti per il primo time-attack. Ricciardo passa al comando (1:04.252), ma viene passato prima da Verstappen poi da Raikkonen, che conduce in 1:03.982. Bottas vola con un super crono (1:03.264), mentre commettono troppe sbavature sia Hamilton che soprattutto Vettel, appena 6°. Continua e si migliora Raikkonen, infilandosi tra le due Mercedes (+0.465). Attenzione a Grosjean, al momento 4° a +0.628 dalla vetta.

Secondo e decisivo time-attack, ancora con i Red Bull ad andare per primi all’assalto del tempo. Ricciardo transita in 5° posizione, poi subito superato da Verstappen, con i due divisi da 71 millesimi. Raikkonen riesce a migliorare, così come Vettel, i quali però restano comunque alle spalle di un Bottas on fire, che abbassa ancora in 1:03.130, ovviamente nuovo record della pista. Hamilton si ferma a soli 19 millesimi dal compagno di box, per una prima fila tutta Mercedes. Verstappen scavalca sul filo di lana Grosjean, che lo affiancherà in terza fila, mentre Ricciardo deve accontentarsi della 7° posizione. Chiudono Magnussen e le Renault di Sainz e Hulkenberg.

Classifica e tempi delle Qualifiche del Gran Premio d’Austria 2018 (foto da: twitter.com/F1)

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo