Europei Under 21, risultati 1° giornata Gruppo C: 4-1 della Romania sulla Croazia, Francia 2-1 al fotofinish sull’Inghilterra.

1° giornata – Gruppo C

Romania Under 21Croazia Under 21: 4-1

11° pt Puscas, 14° pt Hagi, 18° pt Vlasic, 66° st Baluta, 90° st Petre)

La Romania si schiera col 4-2-3-1 con Radu in porta, difesa con Stefan, Pascanu, Nedelcearu, e Manea. In mediana Cicaldau e Baluta. Ivan, Hagi e Man a supporto di Puscas. La Croazia si dispone col 4-3-3 con Posavec in porta, difesa con Uremovic, Benkovic, Katic e Sosa. Vlasic, Sunjic e Moro a centrocampo. Halilovic, Jakolis e Brekalo in attacco.

La partita è divertente e frizzante nel primo tempo, con la Romania che ha subito un’occasione: intercettamento di Baluta a centrocampo che lancia Puscas in area, l’attaccante del Palermo aggancia bene ma calcia troppo debolmente facilitando la parata a Posavec. Un minuto dopo si fa vedere anche la Croazia con un pericoloso destro a giro di Brekalo fuori di poco. Al 5° Man impegna alla parata Posavec ma è al 9° che arriva il primo episodio della partita: Benkoic devia col pallone in area un tiro di Puscas, dopo consulto VAR l’arbitro concede rigore per la Romania. Sul discetto va Puscas che non sbaglia e firma l’1-0. Al 12° Brekalo esce per infortunio sostituito da Bradaric, ma al 14° Under 21 rumena che fa doppio vantaggio: disastro difensivo croato che legge malissimo un lancio lungo dalla difesa avversaria, Ivan prolunga di testa in area dove Puscas ci si avventa con un colpo di testa salvato sulla linea, sulla ribattuta però è bravo Hagi a scaraventare in rete il pallone del 2-0.

Emozioni che proseguono perché le due squadre si affrontano a viso aperto e con molta allegria tattica e lasciando parecchi spazi, al 18° Hagi perde una brutta palla a centrocampo, Vlasic va a rimorchio sul pallone e arriva fino al limite dell’area dove scarica un sinistro non irresistibile ma che beffa Radu per il 2-1. Al 19° ancora Vlasic col destro impegna Radu a una grande parata. Nella parte finale di tempo, Romania che trova tanti spazi per ripartenze sulla trequarti ma che non è brava a concludere con i tentativi di Man fuori area da buona posizione e Ivan che non finalizza un contropiede dei suoi, calciando male in area.

Nella ripresa Romania che si ricompatta ed è più accorta in difesa e colpisce e affonda in ripartenza una Croazia disunita e tatticamente disastrosa. Al 51° bel lancio dalla difesa a cercare Puscas in area che però calcia troppo centrale, al 53° punizione di Hagi col sinistro dal limite dell’area col pallone che scheggia la traversa. La Croazia scompare dal campo, non riuscendo a produrre nessuna idea e rimanendo in campo in maniera approssimativa e sterile e cadendo nuovamente al 65°: altro pasticcio difensivo di Sosa che regala letteralmente palla a Baluta, che entra in area e facilmente piazza il sinistro del 3-1. Prima parata vera di Radu arriva solo al 87°, bravo a respingere un calcio di punizione dal limite dell’area di Muric. Al 90° la Romania la sigilla: cross di Manea dalla destra, Petre si libera in mezzo ai due centrali e insacca con un tocco il 4-1 finale. Romania che guadagna i 3 punti, Croazia quasi già condannata. 

Inghilterra Under 21Francia Under 21: 1-2

(54° st Foden, 89° Ikonè, 95° Wan Bissaka (AU) )

L’Inghilterra si schiera col 4-3-3 con Henderson in porta, difesa con Wan-Bissaka, Tomori, Clarke-Selter e Dasilva. A centrocampo Maddison, Choudhury e Foden. Sessegnon, Solanke e Gray in attacco. La Francia si dispone col 4-4-2 con Bernardoni in porta, difesa con Ballo, Konaté, Upamecano e Dagba. Aouar e Tousart in mediana con Ikoné e René-Adelaide sugli esterni. Bamba e Moussa Dembelé coppia d’attacco.

Inghilterra che prova ad impostare le proprie trame di gioco attraverso verticalizzazioni veloci verso i propri offensivi, mentre la Francia cerca maggiormente gli attacchi sugli esterni con veloci ribaltamenti. Prima grande occasione che capita agli inglesi al 13°, lancio perfetto di Foden verso Sessegnon che mette in mezzo da ottima posizione a cercare Gray, Konaté devia e manda il pallone sul palo. Minuto 16 altra chance per l’Under 21 inglese con Gray che crossa dalla sinistra, Solanke si libera bene ma in spaccata manda fuori di pochissimo. Francia che è lenta nella manovra e con poco movimento, contro una bella Inghilterra che è reattiva e compatta in mezzo al campo e gioca veloce con continui movimenti, ma che al 23° commette un’ingenuità.

Alla prima vera sortita offensiva francese, Clarke Selter compie fallo di mano su cross di Ballo-Touré e concede rigore alla Francia: dagli 11 metri va Dembelé che se lo fa parare da Henderson che intuisce la traiettoria. L’Inghilterra ritorna a fare gioco e al 26° ha un’altra opportunità: lancio dalla difesa di Carke-Selter che pesca Gray in area, l’ala inglese spreca tutto però mandando il pallone sull’esterno della rete. Minuto 34 Francia che sfrutta un errore in disimpegno di Wan-Bissaka che consegna palla a Bamba, verticalizzazione per Dembelé che però si fa ancora ipnotizzare da Henderson. Al 39° Ikoné in azione personale trova un sinistro pericoloso di poco fuori. Minuto 41 bella triangolazione tra Wan Bissaka e Gray, che conclude con un sinistro a giro di poco alto, risponde Ikoné con una bella azione personale con un sinistro che sfiora l’incrocio.

Nella ripresa accade di tutto: subito chance per la Francia che recupera palla nella propria meta campo, con Aouar che verticalizza subito per Dembelé, il destro in area dell’attaccante del Celtic è però impreciso. La Francia è più compatta in campo e più decisa a giocare nelle ripartenze sfruttando la velocità delle proprie ali, ma il secondo tempo è confuso da ambo le parti e poco ordinato e al 53° serve un’azione straordinaria individuale per sbloccare l’equilibrio: clamoroso slalom personale di Phil Foden che riceve palla sulla trequarti e dribbla centrocampo e difesa francese, sterza su Upamecano e dal limite dell’area piazza un chirurgico sinistro rasoterra che vale l’1-0 inglese.

L’Inghilterra pare prendere in mano il match, al 63° la svolta della partita: errore grossolano di Tomori che permette il recupero palla francese in zona avanzata, servizio in area per Bamba che viene steso da Choudhury che consegna il rigore agli avversari e si prende il rosso diretto, lasciando in 10 i suoi. Bamba si infortuna e viene rilevato da Ntcham, sul rigore questa volta va Aouar che però stampa la palla sul palo, con la Francia che sbaglia il secondo penalty della serata. La Francia non è brillantissima ed è imprecisa ma sfrutta i cambi offensivi dentro Mateta e Thuram Jr e approfitta di un’Inghilterra che si rintana troppo dietro, iniziando un assedio negli ultimi 10 minuti: al 81° Henderson è miracoloso su Ikoné, ma non può nulla al 89° quando l’attaccante del Lille piazza n preciso sinistro da dentro l’area che vale l’1-1. Pare finita ma nell’ultimo corner disponibile francesi che la ribaltano totalmente: Konaté fa sponda di tacco per Mateta che da dentro l’area piccola devia su Wan Bissaka che goffamente devia nella propria porta il 2-1 che consegna la vittoria alla Francia. Francesi che salgono a 3 punti, Inghilterra ferma 0 nel Gruppo C.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Riccardo Tanco

Informazioni sull'autore
Classe 1993, abito nella provincia di Milano. Tifoso dell'Inter. Giocatore preferito: Adriano
Tutti i post di Riccardo Tanco