Europa League, Lazio-Zulte 2-0: sorpresa Caicedo, conferma Immobile

El segna semper lù. No, non stiamo parlando di Ganz ai tempi dell’Inter, ma di Immobile con questa Lazio che ormai vive dei gol del suo bomber. Il gol-partita lo segna Caicedo, è vero, ma è solo con l’ingresso di Immobile che la Lazio ha ritrovato un po’ di serenità ed è riuscita a trovare il raddoppio scacciapensieri. Fino a quel momento, era stato un insuperabile Strakosha a tenere a galla una Lazio bella, determinata e anche motivata ma con un piccolo problema di tenuta atletica.

Infortuni e turnover infatti hanno costretto Simone Inzaghi a ruotare notevolmente il parco giocatori che al momento è particolarmente ridotto. Dopo l’1-0 firmato Caicedo (abile a sfruttare un assist di Marusic) la Lazio si è compattata dietro ed è riuscita a contrastare efficacemente gli assalti di uno Zulte a tratti sorprendente e capace di costruire azioni di gioco decisamente interessanti. Fra le note dolenti, l’infortunio di Luis Alberto. Per lui una semplice distorsione alla caviglia, ma quasi certamente sarà costretto a rinunciare alla prossima sfida contro il Sassuolo.

Fonte immagine: Repubblica.it

Nota positiva invece l’inarrestabile Ciro Immobile in modalità Re Mida: tutto quello che tocca, diventa gol. I tifosi della Lazio ormai lo adorano e Simone Inzaghi dovrà essere bravo a centellinarne le forze…