ESTEBAN GUTIERREZ F1 Piloti

Onesto pilota che ancora non si è distinto per particolari capacità, il messicano può contare sul sostegno del magnate Slim e della Ferrari.

ESTEBAN GUTIERREZ IN SINTESI:

Numero di gara 21
Data di nascita 05/08/1991
Nazionalità Messicana
Luogo di nascita Monterrey
Debutto in F1 Gp d’Australia 2013
Presenze 38
Vittorie 0
Pole position 0
Giri più veloci 0
Titoli mondiali 0

UN PILOTA ANCORA ALLA RICERCA DI UNA PRECISA IDENTITÀ:

Per quanto finora dimostrato, il messicano Esteban Gutierrez non si può certo definire un talento eccezionale. La sua miglior dote è sicuramente quella di essere un pilota affidabile sul ritmo in corsa e non votato all’errore ma di sprazzi da libidine velocistica neppure l’ombra, che sono poi l’humus del campione in erba. La Haas può essere l’opportunità di ripartire da zero per dare un senso più energico alla carriera programmando un futuro agonisticamente valido.

Ma dovrà confrontarsi con Grosjean che in quanto a capacità prestazionali ed esperienza sembra superarlo nettamente, a meno di clamorosi sconvoglimenti. Il vero punto di forza di Gutierrez è il sostegno del magnate messicano Carlos Slim, che lo finanzia in lungo in largo schiudendogli le porte della Ferrari. Grazie a Slim, infatti, il ventiquattrenne messicano è entrato nel circuito di Maranello, che ha poi propiziato l’inserimento in Haas considerando i noti rapporti di partnership tra le due scuderie con la Ferrari nel ruolo di chioccia.

IN F1 DAL 2010 CON SAUBER. NEL 2015 È STATO COLLAUDATORE FERRARI:

Gutierrez ha esordito in F1 con la Sauber nel 2013 ma dal 2010 aveva svolto il ruolo di terzo pilota in seno al team svizzero. Ed è proprio in questa stagione che sancisce l’inizio della sua avventura nel Circus che il messicano ottiene quello che, per adesso, è il suo miglior piazzamento in gara: il settimo posto nel Gp del Giappone a Suzuka. Dopo un’altra ma molto più deludente annata in Sauber, nel 2015 viene chiamato direttamente dalla Ferrari per fare il collaudatore e terzo pilota della Rossa.

Al termine dell’anno l’ingaggio della Haas, dove Gutierrez dovrà dimostrare una volta per tutte se e quanto valga. La F1, infatti, difficilmente ti concede molto tempo per emergere. Le chance non sono infinite e questa, per il messicano, potrebbe essere l’ultima. Dovrà, quindi, sfruttarla al meglio per non rischiare di uscire fuori dal grande giro del Mondiale.

Carlo M.

Informazioni sull'autore
Appassionato di Sport (Calcio - F1 - MotoGp)
Tutti i post di Carlo M.