Elettroliti: cosa sono, quali sono, significato e come trovarle gli integratori migliori

Gli sportivi conoscono il valore dell’idratazione per non andare incontro a stanchezza e affaticamento, ma questo non li mette al sicuro da un eventuale squilibrio elettrolitico e i suoi sintomi. Scopriamo gli integratori di elettroliti!

A volte assumere tanta acqua (anche oltre i due litri di acqua consigliati) non è sufficiente a idratare il corpo e a tenere lontani la disidratazione.

La stanchezza e gli altri effetti della disidratazione potrebbero dipendere da uno squilibrio elettrolitico facilmente gestibile con un integratore di elettroliti.

Gli elettroliti contenuti negli integratori riescono a riequilibrare l’equilibrio elettrolitico e recuperare il benessere generale.

Elettroliti: Cosa sono e significato

Che cosa sono gli elettroliti? Sono particelle presenti nei liquidi dell’organismo in grado di tenere sotto controllo la quantità di acqua e di gestire la conduzione degli impulsi cellulari. E non solo.

In particolare queste particelle sono caratterizzate da carie positive e negative che permettono loro di influenzare il funzionamento dell’organismo.

Non appena gli elettroliti entrano in relazione con un fluido, si separano in ioni positivi e ioni negativi e iniziano a partecipare alle diverse funzioni.

A seconda del tipo di dissociazione effettuata (parziale o completa) si può distinguere l’elettrolita forte e l’elettrolita debole.

Il fatto che siano localizzati nei liquidi intracellulari ed extracellulari permette di parlare specificatamente di elettroliti nel sangue o elettroliti sierici, elettroliti urinari, etc.

Le cariche elettriche di cui sono dotate assicurano la trasmissione degli impulsi cellulari e quindi il corretto funzionamento di muscoli, attività metaboliche e neuroni. Insomma assicurano l’equilibrio generale.

Ma quali sono gli elettroliti di cui stiamo parlando? Sostanzialmente non sono altro che i sali minerali: magnesio, calcio, potassio, sodio, fosfato, cloruro e bicarbonato.

A cosa servono gli elettroliti?

Parlare di “elettroliti” significa tutto e niente visto che, pur contribuendo all’equilibrio elettrolitico, svolgono funzioni diverse all’interno dell’organismo. A cosa servono gli elettroliti?

Per esempio, il calcio contribuisce alla trasmissione degli impulsi nervosi, alla funzionalità muscolare, alla produzione ormonale e al metabolismo cellulare.

Il magnesio riesce a regolare il metabolismo cellulare e l’equilibrio tra tutti gli altri elettroliti dell’organismo.

Il fosforo promuove il metabolismo cellulare e la produzione di energia e tiene sotto controllo l’attività proteica.

E ancora, il potassio si rivela capace di tenere sotto controllo il ritmo cardiaco, mantenere l’attività muscolare e preservare le membrane cellulari.

Il sodio è utile per mantenere l’idratazione corporea, la pressione e l’integrità delle membrane cellulari e per promuovere la trasmissione degli impulsi nervosi.

Cosa comporta lo squilibrio elettrolitico?

La carenza di elettroliti non è una condizione rara, visto che un esame degli elettroliti potrebbe segnalare uno squilibrio elettrolitico. Quali sono gli esami per elettroliti? Servono un normale esame del sangue.

Cosa comporta la carenza di elettroliti? Un’alternazione lieve di elettroliti negli esami del sangue si manifesta con debolezza muscolare, crampi, stanchezza cronica, voglia continua di bere, minzione frequente, problemi gastrointestinali e simili.

Nei casi più gravidi si va incontro a mancanza di fiato, debolezza, confusione mentale, alterazione dei battiti cardiaci, intorpidimento delle dita di piedi e mani e problemi alla pressione sanguigna.

Ma chi soffre di carenza di elettroliti? I valori possono essere alterati in caso di patologie croniche come le malattie renali e il diabete. Tuttavia anche chi sta bene può soffrire di carenza di elettroliti.

Gli elettroliti bassi possono comparire a seguito di episodi prolungati di diarrea e vomito (perdita eccessiva di liquidi), diete scorrette (alimentazione restrittive, predilezione di junk food e uso spropositato del sale), assunzione di poca acqua (disidratazione), abuso di alcool (porta alla disidratazione) e ferite estese (conducono verso la disidratazione)

A queste condizioni si unisce anche il processo fisiologico di invecchiamento in quanto, anno dopo anno, l’organismo non riesce più a tenere sotto controllo l’equilibrio elettrolitico.

Come reintegrare gli elettroliti con gli integratori

Una dieta sana ed equilibrata a base di carni magre, latticini, frutta e verdura possono riuscire a recuperare i giusti valori di elettroliti ed evitare lo squilibrio elettrolitico e i sintomi correlati.

Purtroppo però i menu sembrano strizzare l’occhio al sodio con cibi da fast food e precotti e a mettere in secondo piano l’integrazione di potassio e magnesio attraverso frutta e verdura di stagione.

In più i cibi contengono percentuali diverse di elettroliti, portando a un’integrazione sfasata. Per esempio le banane e i pomodori contengono molto potassio e poco calcio; il latte intero abbonda di potassio, calcio, sodio e fosforo mentre scarseggia di magnesio; il tonno è ricco di sodio, potassio e fosforo, ma non spicca per quantità di calcio e magnesio; la carne di pollo contiene una quantità elevata di potassio, fosforo e sodio a sfavore di magnesio e calcio.

Gli elettroliti sotto forma di integratori ristabiliscono l’equilibrio elettrolitico e restituiscono il benessere generale dell’organismo.

L’integrazione di elettroliti rappresenta un’opportunità incredibile per coloro che soffrono di malattie croniche e le persone predisposte al deficit elettrolitico.

In questa categoria possono essere inclusi gli anziani, gli sportivi impegnati in allenamenti intensivi e lunghi, coloro che sudano molto, le persone affette da vomito e diarrea e tutti coloro che lavorano sotto il sole e ad alte temperature.

Quali sono i benefici degli integratori di elettroliti? L’integrazione migliora il rendimento psicofisico, evita la disidratazione e i sintomi correlati, limita l’arrivo di un colpo di calore e previene gli squilibri elettrolitici.

Tipi di integratori di elettroliti

L’importanza degli elettroliti ha portato le aziende produttrici a creare vari tipi di integratori pronti a soddisfare le esigenze di ogni consumatore.

  • Tavolette – Le tavolette effervescenti devono essere disciolte in acqua e risultano molto comode da assumere e trasportare.
  • Capsule – Le capsule sono perfette per  chi ha problemi a deglutire pasticche e compresse, ma sono meno popolari degli altri prodotti.
  • Polvere – In commercio si trovano anche gli elettroliti in polvere da mescolare a un liquido, ma assicurano dosaggi personalizzati e lunga conservazione.
  • Gel – Gli elettroliti in gel non richiedono alcuna miscela e nessun discioglimento in acqua o altri liquidi. Basta aprirli e consumarli al momento.
  • Bibite – Le bibite arricchite con elettroliti presentano una miscela a base di acqua e sali minerali come il magnesio e il potassio.

Come assumere gli elettroliti

Ogni integratore di elettroliti richiede dosi giornaliere e modalità di assunzioni differenti, ma comunque specificati dal produttore.

Qualunque tipo di prodotto, però, dovrebbe essere seguito da un bicchiere d’acqua in quanto gli elettroliti danno il meglio di loro soltanto in presenza di acqua.

Effetti collaterali

L’assunzione di elettroliti sotto forma di integratori di risulta abbastanza sicuro e tollerato, specie se non si superano le dosi consigliate.

In caso di sovra dosaggio si dà vita a uno squilibrio elettrolitico che comporta disidratazione, vomito e diarrea.

Come scegliere un integratore di elettroliti

La scelta di un integratore elettrolitico non è sempre facile, specialmente quando non si hanno punti di riferimento.  

  • Allergeni – Le persone con sensibilità o allergie particolari dovrebbero controllare l’INCI per scongiurare la presenza di allergeni dovuti alla produzione in stabilimenti destinati ad altre produzioni.
  • Cruelty free – Chi segue una dieta vegana dovrebbe assicurarsi che il prodotto non contenga tracce di sostanze di origine animale.
  • Zuccheri – Gli integratori di elettroliti destinati agli sportivi potrebbero contenere anche zuccheri a rilascio rapido destinati a fornire una dose di energia extra prima e dopo il workout. Tuttavia sarebbe meglio evitarli in caso di dieta e diabete.
  • Preparato – Questo tipo di integratore può essere isotonico, ipertonico o ipotonico in relazione alla concentrazione di due soluti: isotonico con la stessa concentrazione, ipertonico con una maggior concentrazione di un soluto e ipotonico una percentuale bassa di un soluto. Gli sportivi dovrebbero optare per il primo se fanno esercizi ad alta intensità dilazionati in poco tempo, per il secondo se fanno esercizi a bassa intensità in un allenamento più lungo e per il terzo se praticano sport a livello agonistico.
  • Gusto – Alcuni integratori contengono dolcificanti e aromi artificiali destinati a conferire un sapore piacevole. Tuttavia queste aggiunte potrebbero alterare il microbiota intestinale e aumentare la quota calorica dei prodotti.
  • Prezzo – Il prezzo di un integratore di elettroliti varia a seconda delle caratteristiche e della marca, ma si rivela comunque accessibile. Per avere accesso a un ottimo rapporto qualità/prezzo è possibile valutare l’acquisto online.

Migliori integratori di elettroliti su Amazon

Qual è il miglior integratore di elettroliti? Semplicemente quello che per composizione, forma di commercializzazione e prezzo si adatta alle esigenze individuali.

In ogni caso è possibile acquistare un integratore di elettroliti nei negozi specializzati e in farmacia oppure online.

Amazon offre i migliori integratori di elettroliti corredati di informazioni, recensioni dei consumatori e prezzi vantaggiosi.

Per facilitarvi la ricerca del miglior integratore di elettroliti su Amazon abbiamo selezionato alcuni prodotti più apprezzati.

Offerta
PowerBar Isoactive Lemon 600g - Bevanda Sportiva Isotonica - 5 Elettroliti + C2MAX
  • Soluzioni di carboidrati-elettroliti aumentano l'assorbimento di acqua durante l'attività fisica 600 g per barattolo
  • C2max dual source carb mix
  • Fornisce al corpo i 5 elettroliti che vanno più persi attraverso il sudore: sodio, cloruro, potassio, calcio e magnesio
  • Non contiene aromi artificiali e conservanti (secondo la legge) e idonea per la dieta vegetariana
XTEND Original | aminoacidi BCAA in polvere Mix di frutta | Integratore di aminoacidi ramificati | 7g BCAA + elettroliti per recupero e idratazione | 30 porzioni
  • Prodotto in UE in struttura certificata per Norme di buona fabbricazione (GMP)
  • BCAA: 7 g per porzione
  • 2,5 g di glutammina aggiunta
  • Citrullina malato: 1 g
  • Con elettroliti aggiunti
Offerta
Powerbar 5 elettroliti compresse – lampone melograno
  • Genuine marca parte
  • Fabbricata con materiali resistenti
  • Facile da usare e cura per
Offerta
Science in Sport SiS GO Electrolyte Polvere, Sport Drink con Sali Elettroliti e Carboidrati, Gusto Arancia, 1.6kg
  • Contiene una riserva rapida e facilmente digeribile di carboidrati
  • 36 grammi di carboidrati per una porzione da 500 ml
  • Alto contenuto di sodio per favorire l'idratazione
  • Apporta rapidamente energia e fluidi
  • Adatto a una dieta vegana

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€