DPCM 24 dicembre 2020-6 gennaio 2021: Italia in zona rossa e arancione nel periodo natalizio

Illustrato ieri sera il nuovo DPCM che entrerà in vigore il 24 dicembre e sarà valido fino al prossimo 6 gennaio 2021. Queste le novità.

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte ha parlato ieri sera alla nazione, illustrando quelle che saranno le misure previste dal nuovo DPCM che entrerà in vigore il 24 dicembre e sarà valido fino al prossimo 6 gennaio 2021. Misure adottate per scongiurare l’innalzamento della curva dei contagi e quindi una terza ondata. L’Italia, nel periodo che va dal 24 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021, sarà zona rossa nei giorni festivi e prefestivi (24, 25. 26, 27 e 31 dicembre 2020 e 1, 2, 3, 5 e 6 gennaio 2021). Nei giorni feriali 28, 29 e 30 dicembre 2020 e 4 gennaio 2021 il Bel Paese sarà invece zona arancione. Ma vediamo nel dettaglio le misure previste dal nuovo decreto.

Giuseppe Conte
DPCM: le misure previste per il periodo 24 dicembre 2020 – 6 gennaio 2021

Nuovo DPCM: le misure previste per il periodo 24 dicembre 2020 – 6 gennaio 2021

  • dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021 è vietato ogni spostamento tra regioni se non per motivi di salute, lavoro o necessità (serve l’autocertificazione).
  • in suddetto periodo è vietato spostarsi per raggiungere le seconde case fuori regione.
  • zona rossa nei giorni 24, 25, 26, 27 e 31 dicembre 2020 e 1, 2, 3, 5 e 6 gennaio 2021. In questi giorni si può uscire di casa solo per motivi di lavoro, salute o necessità (occorre l’autocertificazione).
  • nei giorni rossi è consentito ricevere nella propria abitazione fino a 2 persone non conviventi sempre nell’arco orario che va dalle ore 05:00 alle ore 22:00. A queste 2 persone che si recano in privata abitazione è permesso portare sé i figli di età inferiore ai 14 anni i quali, insieme alle persone con disabilità e ai conviventi non autosufficienti, sono esclusi dal conteggio.
  • nei giorni rossi è consentita l’attività motoria nei pressi della propria abitazione e l’attività sportiva all’aperto, ma solo in forma individuale.
  • nei giorni rossi, bar, ristoranti, negozi e centri estetici restano chiusi. È invece consentito l’asporto fino alle ore 22:00 e il servizio a domicilio senza restrizioni.
  • nei giorni rossi restano aperti supermercati, beni alimentati e prima necessità, farmacie, parafarmacie, edicole, tabaccherie, lavanderie, barbieri e parrucchieri.
  • restano aperte anche le chiese e i luoghi di culto religiosi fino alle ore 22:00.
  • nei giorni arancioni (28, 29, 30 dicembre 2020 e 4 gennaio 2021) è consentito muoversi liberamente all’interno del proprio comune ed è consentito muoversi da un comune all’altro a patto però che il comune di partenza non conti più di 5000 abitanti. Gli spostamenti tra comuni sono consentiti nell’arco di 30 km. Vietato quindi muoversi verso i capoluoghi di provincia anche se distanti meno di 30 km.
  • anche nei giorni arancioni, bar e ristoranti restano chiusi. È consentito l’asporto fino alle 22:00 e il servizio a domicilio senza restrizioni.
  • nei giorni arancioni negozi aperti fino alle ore 21:00.
  • sia nei giorni rossi che arancioni rimane in vigore il coprifuoco dalle ore 22:00 alle ore 05:00. Dalle ore 22:00 alle ore 07:00 nei giorni 31 dicembre 2020 – 1° gennaio 2021.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Nicola Patrissi

Informazioni sull'autore
Maturità scientifica. Laurea in Lettere e Filosofia (Indirizzo moderno). Appassionato di scrittura, fotografia e calcio.
Tutti i post di Nicola Patrissi